BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YARA GAMIBRASIO/ Quarto grado: l’assassino ha le ore contate. Le rivelazioni della sorella di Salvatore Parolisi. Puntata 28 ottobre 2011

Pubblicazione:

Una foto di Yara  Una foto di Yara

Yara Gambirasio: a Quarto grado il colpo di scena. L'assassino della ragazza potrebbe avere le pre contate e un arresto potrebbe essere imminente. L'ha rivelato l'inviato di Quarto Grado Giorgio Sturlese Tosi in diretta, in collegamento da Chignolo d'Isola: sono ore di mobilitazione intensa per Polizia (mobile e scientifica), pare che permessi e ferie siano stati revocati. Le operazioni sono coperte dal massimo riserbo. Il caso è a un passo dalla soluzione? Ma vediamo co'è accaduto nella "densa" diretta del programma. I casi trattati nella puntata di Quarto Grado: il giallo di Avetrana, il delitto del piccolo Federico, la storia del medico Maurizio Iori, indiziato per il delitto dell’amante e della bambina, la scomparsa di Lucia Manca e gli ultimi retroscena sui casi di Yara Gambirasio e Melania Rea. Salvo Sottile invia un primo filmato che riassume la storia del delitto di Avetrana e i ruoli delle due donne Cosima e Sabrina Misseri indagate dell'omicidio e attualmente rinviate a giudizio dal tribunale del riesame. In questi giorni l’avvocato del nipote di Michele Misseri, Mimino ha chiesto di riesumare nuovamente il corpo della Sarah per stabilire con esattezza l’orario della morte. L'inviato Remo Croci in diretta dallo studio di Lecce intervista Francesco de Jaco ,( l'avvocato di Cosima Misseri ), che difende audacemente la sua cliente controbbattendo punto per punto alle domande da studio di Salvo Sottile riguardo la colpevolezza ingiusta della Serrano. Un secondo video inviato in onda descrive la personalità fredda, furba e calcolatrice di Sabrina Misseri e dei i suoi numerosi tentativi di depistare le indagini e allontanare da sè i sospetti degli investigatori. In studio sono presenti l'opinionista Barbara Palombelli, lo psichiatra Alessandro Meluzzi e il criminologo Massimo Picozzi che esprimono i loro pareri sui presunti autori del delitto e sulla figura di Michele Misseri che continua a proclamarsi l' unico colpevole dell'omicidio anche se è ritenuto poco credibile. Il secondo caso trattato è quello dell’omicidio del piccolo Federico Cassinis, il bimbo di 16 mesi ucciso per annegamento dalla madre Laura Pettenello sulla spiaggia di Orbetello. La donna soffre di depressione forte post partum e già a marzo aveva tentato di uccidere nella vasca da bagno suo figlio. E' stata arrestata ed è attualmente rinchiusa in un carcere psichiatrico. Gli inquirenti indagano anche sul marito della donna perchè era a conoscenza della depressione e non ha saputo aiutare abbastanza sua moglie. Il conduttore introduce un filmato girato dalla giornalista Cristina Stanescu che racconta la condizione dei mariti di tutte le mamme assassine degli ultimi anni; caso famoso è quello di Stefano Lorenzi, marito di Annamaria Franzoni, madre del piccolo Samuele. Altro esempio di un omicidio di un'altra bimba è Matilda la figlia di Elena Romani che ieri è stata assolta anche dalla cassazione perchè accusata di essere lei l'omicida ed ora le indagini continua su Antonio Cangialosi all'epoca fidanzato di Elena. Salvo Sottile a seguire presenta il caso di Lucia Manca, la bancaria scomparsa da 3 mesi da Marcon e di cui non si sono perse le tracce. Renzo il marito della donna è stata l'ultima persona ad averla vista, non è indagato ma si rifiuta di parlare ai giornalisti. Poche settimane fa a Cogollo è stato ritrovato un cadavere che potrebbe essere Lucia ma si attende il risultato dell'analisi della comparazione del dna per essere sicuri. Dopo la pubblicità Salvo Sottile intervista Michele e Gennaro Rea rispettivamente il fratello e lo zio della povera Melania Rea che vogliono porre alcune domande tramite il mezzo televisivo all'unico indagato della vicenda: Salvatore Parolisi. Salvo Sottile invia il servizio di Simone Toscano che è riuscito ad entrare nella caserma Clemente dove lavorava Parolisi per intervistare il comandante Vicari e i vari graduati e la loro opinione sulla vicenda. Dal punto di vista dei Rea, la caserma è un ambiente complice del Parolisi perchè forse qualcuno da lì dentro abbia aiutato Salvatore in loschi traffici di droga o prostituzione. Si discute in studio con tutti gli esperti su tutte le prove e gli indizi ricavati dallo chalet dove è avvenuto l'omicidio. Di ritorno dalla pausa pubblicitaria si riprende a discutere del caso Rea e sul lungo interrogatorio di circa 7 ore di Ludovica ( l'amante del Parolisi ) riguardo la loro relazione sentimentale; parte dell'interrogatorio viene mandato in onda durante il programma. Ilaria Mura Delitala si è recata a casa della sorella di Salvatore Parolisi, Francesca che difende tenacemente suo fratello e non ritiene capace suo fratello capace di un simile gesto. E' il momento del giallo di Crema, la storia dell'omicidio di Claudia Ornesi e sua figlia Livia uccise dal dottore oculista Maurizio Iori. In studio si ricostruisce passo dopo passo sia la scena del delitto sia tutti i movimenti eseguiti dallo Iori prima e dopo l'omicidio e il suo alibi inconsistente. Ma il colpo di scena arriva dal caso di Yara Gambirasio. (continua alla pagina seguente)



  PAG. SUCC. >