BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

I MENU’ DI BENEDETTA/ Le ricette di Halloween: Benedetta Parodi cucina con i suoi figli. Puntata 31 ottobre 2011

Pubblicazione:

Benedetta Parodi  Benedetta Parodi

I Menù di Benedetta, le ricette di Halloween, riassunto puntata 31 ottobre 2011. L'intera puntata è dedicata a Halloween, e a far compagnia alla conduttrice giungono in studio i suoi tre figli, un maschietto, Diego (entrato con la conduttrice a presentare la puntata di oggi con le ricette di I Menù di Benedetta) e due femminucce, Matilde e Eleonora. Così, tra luci che si abbassano improvvisamente e inquietanti versi si inizia la preparazione della prima ricetta che Benedetta sceglie di preparare è "vermi e piselli". In realtà non si tratta altro che di un rapido piatto che prevede dei wurstel tagliati a strisce, così che una volta versati in pentola a bollire questi si arricceranno, somigliando infine a dei veri vermi. e piselli ben rosolati in padella. La Parodi mette a bollire i piselli in una pentola, taglia lo scalogno e lo getta in padella a cuocere, e infine mette a bollire i vermicelli in un'altra pentola. Versa i piselli nella padella con lo scalogno, aggiungendo poi una manciata di sale, e scola poi i wurstel, mescolandoli bene con i piselli, facendo rosolare il tutto, così che i sapori si amalgamino. Mette tutto il preparato in un piatto e la prima ricetta è pronta. Per la prossima ricetta occorrono 200 gr di mandorle, 200 di zucchero a velo e 250 di latte condensato, il tutto viene versato in una ciotola e impastato. Una volta pronto l'impasto Benedetta lo taglia in 3 parti. Ne fanno dei piccoli salsicciotti che poi incastrano nelle formine, che ricreano immagini tipiche di Halloween. Queste, una volta indurite, devono essere decorate, e così si prepara la glassa, versando un bianco d'uovo con dello zucchero a velo in una ciotola, e dopo aver mescolato per bene le piccole possono iniziare a versare il tutto sui piccoli pezzi d'impasto dalle forme spaventose già preparati. Si passa poi a preparare la tavola per la cena di Halloween. Come tovaglia c'è un grande velo nero, e dello stesso colore sono tutte le vettovaglie, così ci si ritrova in un'atmosfera alquanto tetra, con piatti, tovaglioli e bicchieri neri. Improvvisamente giunge in cucina anche un fantasma, che mette in fuga le bambine, che poi tentano di acciuffarlo. Il prossimo passo è la preparazione dei teschi, prima dipinti di grigio, e poi riempiti di sabbia, così da renderli più stabili, e, dopo averci inserito una candela, Benedetta ne fa degli spaventosi porta candela. Sui piatti infine vengono poste delle mani mozzate con una candela rossa poggiata al centro del palmo. L'ultimo tocco è un calderone con del ghiaccio secco poggiato al centro della tavola, che emana del fumo inquietante, e su questo, poggiato su una piccola base, un'altro teschio. La tavola è così pronta, e si può passare alla preparazione delle mele caramellate. 500 gr di zucchero, 50 gr di miele, 100 ml di acqua tutti versati in un piccolo pentolino a fuoco alto. Si amalgama bene il tutto, aggiungendo qualora si voglia una bustina di vanillina. Benedetta prende una mela, alla quale toglie il picciuolo, infilzandola con uno spiedino. Intanto il preparato in pentola inizia a scurirsi e a bollire, a questo punto Benedetta versa un po' di colorante, facile da trovare in ogni supermercato. Dopo aver mescolato il tutto in breve il caramello si sarà alquanto solidificato. A questo punto si prende la mela e grazie allo spiedino la si fa ruotare nel caramello. All'inizio il tutto potrebbe colare ma dopo averle lasciate qualche secondo ad asciugare su della carta da forno, il caramello delle mele si asciuga e lascia alla Parodi e ai suoi figli delle splendide mele caramellate. Per il nuovo piatto la Parodi prende una zucca svuotata, e poi versa in una padella un po' dolio e della cipolla tagliato, lasciando il tutto a soffriggere. Nella padella vengono poi versati i cubetti di zucca ben tagliati, lasciando rosolare il tutto per bene. A questo si aggiungono poi 500 gr di riso, e dopo averlo fatto tostare, si lascia sfumare il preparato con dell'acqua bollita, aggiungendo infine un pizzico di sale e due cucchiai di dado. Intanto che le piccole Matilde ed Eleonora si occupano del risotto, Benedetta raggiunge poi Angelo, wedding planner che l'aiuterà a decorare ulteriormente la tavola. (continua alla pagina seguente)



  PAG. SUCC. >