BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MI MANDA RAITRE/ Redditometro, salari e evasori fiscali: Edoardo Camurri affronta la crisi

Pubblicazione:venerdì 11 novembre 2011

Edoardo Camurri, conduttore di Mi Manda Raitre Edoardo Camurri, conduttore di Mi Manda Raitre

Mi Manda Raitre - Se si dovesse dare un titolo alla puntata di questa sera di Mi Manda Rai tre, quello più adatto sarebbe “Cronache di una guerra annunciata”. 
La "guerra annunciata" - Si inizia proprio con il parlare di quanto sta succedendo in questi giorni in Italia. Ecco dunque alcuni esempi pratici. Andrea, di Trieste, ha 36 anni, lavora in un pastificio e vive con il padre in un piccolo appartamento. La sua passione sono i cavalli e ne ha comprato uno. Il suo è uno stipendio medio, ma solo per il fatto di avere il cavallo si è ritrovato nel redditometro 2011 ed è stato accusato di evasione fiscale. Così ora gli sono arrivati da pagare 15.000 euro ed è stato costretto a vendere il cavallo. Luca e Giulia invece hanno due figli e vivono in affitto a Roma. Sporadicamente il nonno li aiuta per le spese o con i contanti o pagando direttamente i conti delle utenze. La famiglia ha un cane, ma spesso è la zia a pagare le spese del veterinario. Siccome essi non possono permettersi le vacanze, la settimana in un villaggio turistico la paga la bisnonna. La loro vita così non è congrua con le loro entrate, ma non è un problema perché molte delle loro spese le paga qualcun altro. L’esperto spiega che sarà importante d’ora in poi monitorare tutte le transizioni. Ci sono in studio l’on. Cesare Damiano e l’on. Giuliano Cazzola del PDL.
Agli ospiti viene chiesto un parere sul redditometro. L’on. Damiano dice che il problema è individuare gli evasori veri e tracciare i pagamenti da 1000 euro in su potrebbe essere una soluzione. Bisognerebbe poi andare a tassare i grandi patrimoni. L’onorevole Cazzola la pensa allo stesso modo e ritiene che si possa migliorare il redditometro. L’evasione va individuata anche dai modelli di vita e non solo in base ai grandi patrimoni. L’on. Damiano, dal canto suo dice di essere assolutamente favorevole ad una patrimoniale. Ma i dati del 2011 parlano di circa 30 imprese che falliscono in Italia ogni giorno. Sembra una vera e propria guerra in quanto si tratta di dati davvero allarmanti. Ai microfoni di Mi Manda Raitre parlano alcuni operai disoccupati ed altri che non riescono ad andare in pensione. Il Governo Monti ci permetterà di voltare pagina?
Sicuramente il governo Berlusconi ha fatto molti errori e Monti sembra ora la persona più accreditata, il Italia e in Europa. L’on. Cazzola però rivendica un’Italia diversa da quella che si è presentata nel servizio precedente. L’inviato a San Giovanni Valdarno parla direttamente con gli operai ai quali è stata annunciata la chiusura della loro fabbrica e così essi hanno deciso di aprire un presidio. Gli onorevoli Damiano e Cazzola hanno delle opinioni molto diverse ma entrambi, a quanto pare, sosterranno il governo Monti. 


  PAG. SUCC. >