BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUARTO GRADO/ L'omicidio di Chiara Poggi, le ultime novità sul caso di Sarah Scazzi e la testimonianza della madre di Salvatore Parolisi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Quarto Grado, condotto da Salvo Sottile  Quarto Grado, condotto da Salvo Sottile

In diretta da Frattamaggiore c'è in collegamento con la giornalista Ilaria Mura Delitalia, Vittoria di Francesca, la mamma di Salvatore Parolisi. La donna è delusa dal comportamento di suo figlio e delle sue bugie ma non crede che suo figlio sia stato capace di un simile gesto. Il 28 novembre si deciderà sulla scarcerazione di Parolisi e il 2 dicembre il tribunale dei minori di Napoli deciderà sull'affido temporaneo della piccola Vittoria ai genitori materni. E' stata intervistata dalla giornalista alcuni giorni fa anche la mamma di Melania, Vittoria Rea che parla di sua figlia, del dolore immenso provato, la gioia di crescere Vittoria e il desiderio di conoscere al più presto la verità. Attualmente gli investigatori stanno lavorando sugli abiti indossati dal Parolisi il giorno della scomparsa di Melania, il dna trovato sotto le unghie di Melania e le impronte sul ballatoio dello chalet di Ripe di Civitella. 
Il conduttore fa ascoltare l' intercettazione audio del 1 maggio di una telefonata intercorsa tra Salvatore Parolisi e la sua amante Ludovica Perrone. La ragazza attacca Parolisi per tutte le menzogne che lui le aveva raccontato durante la loro relazione. Ospite della trasmissione al telefono è stata Teresa Capone, la zia di Melania Rea che afferma che le sorelle di Salvatore sapevano della relazione extra coniugale. Dopo la pubblicità si continua con il delitto di Lucia Manca, il cui corpo è stato ritrovato poche settimane fa a Cogollo, un paesino a 100 km da Marcon, la sua città; l' attenzione è puntata sul marito l' ultima persona che ha visto Lucia viva. 
Altro caso di stasera è il processo di appello per l'omicidio di Chiara Poggi, il cui unico imputato è Alberto Stasi, il fidanzato della vittima assolto in primo grado per insufficienza di prove. Il sospetto è che Chiara abbia trovato delle immagini pedo-pornogafiche nel pc di Alberto e così il ragazzo l'abbia uccisa per questo motivo. Al di là della ricostruzione dei fatti, Sabrina Scampini riporta le parole della madre di Chiara con cui ha avuto un lungo colloquio telefonico. La signora Poggi con grande emozione e compostezza ha dichiarato a Quarto Grado di volere "verità" per una figlia che era una "bravissima ragazza, si faceva volere bene da tutti ed è morta in un modo assurdo". 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >