BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

C’E’ POSTA PER TE/ Francesco Totti ospite ridà speranza a una mamma. E accende il pubblico. Puntata 12 novembre 2011, video

Pubblicazione:

Maria De Filippi  Maria De Filippi

C’è posta per te, ospite Francesco Totti. Tra gli opsiti di C’è posta per te Francesco Totti, che nella puntata del 12 novembre 2011 del people show di Maria De Filippi ha ridato la speranza a mamma Renata e ha mandato il visibilio il pubblico “romanista” del programma in onda ieri sera su Canale 5. All'ingresso di Francesco Totti nello studio di C'è Posta per te, il pubblico, specialmente quello femminile, impazzisce. A seguire entrano Monia ed Emiliano. Monia è sposata, ha trent'anni e due figli. Emiliano ha 33 anni e convive. Essi hanno perso il padre per un infarto avuto due anni fa all'improvviso. Da allora anche la loro madre ha smesso di vivere, non vuole fare più niente ed esce solo per andare al cimitero. Il loro matrimonio era stato rinnovato proprio qualche anno fa. Ora Monia ed Emiliano vogliono riprendersi la loro mamma, che non fa altro che ripetere il fatto di sentirsi inutile e di voler raggiungere il loro padre. Quest'ultimo ovviamente manca tanto anche a loro due, ma a loro manca tanto anche la loro madre. Monia sente la mancanza del padre nella vita di ogni giorno, le manca andare nell'orto con lui o prendere con lui il caffè, e spesso le capita di andare al cimitero da solo. Emiliano lavorava invece con suo padre e adesso è rimasto solo e porta la sua foto nel portafogli. Anche lui va spesso da solo al cimitero. Quello che entrambi vogliono è che la mamma esca con loro la domenica e faccia con loro l'albero di Natale, tornando ad essere la mamma che è sempre stata. Francesco Totti è l'idolo della mamma e lo era anche del papà, ed ora sarà il regalo dei figli alla signora Renata. La donna ha accettato l'invito ed entra in studio. Inizia a parlare Monia che le dice che entrambi sanno bene come la morte del marito le abbia tolto il sorriso, ma ora sono andati a C'è Posta perché vogliono riavere la loro mamma di prima. Maria legge la loro lettera alla signora Renata, in cui i figli raccontano di quando in casa hanno radunato le cose che ricordavano i 34 anni di vita felice insieme al papà che era appena morto. Però non si rendevano conto che nelle scatole stavano chiudendo anche il sorriso della loro mamma. Eppure, lo sanno, non è questo che il loro padre avrebbe voluto. Lo sguardo di Renata si è spento insieme a suo marito. Da quando lui non c'è più, sembra che sia andata via la metà esatta di ogni membro della famiglia. Il loro papà era infatti la metà di Emiliano, che senza i suoi insegnamenti e la sua pazienza ora non avrebbe il suo lavoro e la certezza del suo futuro. Senza la sua fatica, Monia non avrebbe ora una famiglia, dei figli ed una casa. Il 3 settembre di due anni fa questa loro metà è sparita, mentre per la loro mamma spariva tutto. Tantissimi sono i momenti in cui Renata sente la mancanza del marito, come quando per cena si fa un panino di corsa invece di cucinare, o quando fa la spesa e non compra più gli spaghetti e la pancetta, quando la sera spegne la luce e non sente più vicino la sua presenza ed il suo calore. Loro sanno bene questo perché il papà manca tanto anche a loro. Monia vorrebbe che sua mamma ogni tanto scendesse nel suo appartamento e prendesse il caffè con lei, come faceva suo padre quando scendeva a giocare con sua figlia Asia. Emiliano tante volte scende in segreto in garage e va a guardare quella vecchia bicicletta che gli aveva regalato suo padre. Tutte queste cose però Monia ed Emiliano le tengono nascoste perché dirle alla madre sarebbe come andare ad aumentare il suo dolore. Da stasera la preghiera a Renata è quella di ritrovare la sua voglia di vivere, non solo per i suoi figli, ma anche per i suoi nipoti che hanno bisogno di sentirsi raccontare del nonno, e poi anche per sé stessa, per capire che deve continuare a desiderare di vivere. Da stasera Emiliano e Monia vogliono ricominciare tutto da capo, senza di lui ma con lui, con il suo spirito forte che veniva fuori ad esempio a Natale, quando dovevano mettere il puntale sull'albero. Stasera, poi, per lei c'è un ragazzo che il loro papà adorava, è Francesco Totti. Renata lo abbraccia e lui si siede sul divano accanto a lui. Francesco parla con la signora e le dice che sa che sta trascorrendo un momento particolare, ma ha avuto la fortuna di parlare con i suoi figli, che gli hanno detto che è una mamma forte, coraggiosa e piena di vita, che purtroppo in questo momento però non riesce ad esprimersi appieno. Ma sicuramente, Francesco ne è convinto, Renata riuscirà presto a tornare la mamma che vogliono loro, anche per il bene dei suoi nipoti….(continua alla pagina seguente)



  PAG. SUCC. >