BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DISTRETTO DI POLIZIA 11/ Anticipazioni, Lucilla Agosti: tra Barbara Rostagno e Pietro nascerà un sentimento... (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Lucilla Agosti  Lucilla Agosti

Certo c’è soprattutto un rapporto, una relazione con la musica che accompagna un film. E allora devo ammettere che non amo la musica che sovrasta un film. Preferisco qualcosa di soft, di più leggero, che faccia quasi da sfondo a quello che si racconta. Come nel caso di “C’era una volta in America” di Sergio Leone.

Tu in questo senso hai un forte rapporto con la musica, non ti mancano i tempi in cui conducevi “Azzurro”, il fatto di vivere a contatto diretto, continuo proprio con la musica?
Si mi manca soprattutto la spensieratezza di quel periodo. Ma mi manca anche questo contatto diretto con la musica, certo una parte componente della mia vita  Non vissuta però in modo chiave ossessiva. Non sono certo il tipo che va in giro con le cuffie. Mi limito ad ascoltarla, a sentire specialmente i cantanti che preferisco. Il genere punk, Janis Joplin, The Smiths i cantanti americani, in Italia Elisa, Elio e Le storie Tese. Sono alcuni degli stili e degli autori che ascolto più volentieri 

Insomma una Lucilla Agosti veramente lanciata, destinata a fare cose importanti anche dopo “Distretto di Polizia 11”. Quali sono i tuoi progetti futuri? 
Per il momento prendo fiato, mi riposo. Poi vedremo cosa succederà, cosa fare, come procedere con il mio lavoro di attrice. Una cosa c’è già comunque. Riguarda il teatro, il mio primo amore, quello con cui ho iniziato questa mia carriera d’artista. Tra poco tempo reciterò in “ “ La  Salomè”, al “Teatro alle Colonne”, qui a Milano. Un appuntamento a cui tengo particolarmente.

 

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.