BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DISTRETTO DI POLIZIA 11/ "Talento fatale": un altro caso per il X Tuscolano

Pubblicazione:

Distretto di Polizia 11  Distretto di Polizia 11

Vengono convocati in commissariato gli amici di Carlo: tutti musicisti con cui Carlo suonava musica jazz e lui in particolare il sassofono. Uno di loro durante l' interrogatorio afferma che il ragazzo aveva avuto una discussione con il vicino di casa perchè era infastidito dal suono del suo strumento. 
Al circolo, Valentina e Toni parlano amichevolmente e l' uomo confessa alla ragazza che per il denaro lui ha perso l' unica gioia della sua vita: suo figlio. I poliziotti Gagliardi e Esposito si recano a casa del vicino di casa di Carlo de Masi, Claudio Albertoni una guardiano di un parcheggio di auto, ex pugile. Secondo il medico legale, il ragazzo è stato ucciso proprio con un sassofono che ha reciso la carotide. Albertoni ha una alibi per l' ora del delitto ovvero era di turno a lavoro secondo il registro ma questo è stato contraffatto da Saha un ragazzo cingalese compagno di lavoro di Albertoni, pagato per fare ciò. Il ragazzo straniero viene condotto in commissariato e sottoposto alle domande degli agenti e confessa che Albertoni era arrivato al garage alle 11di mattino e lo ha costretto ad andare via. Esposito e Gagliardi fermano Albertoni che confessa che non voleva uccidere Carlo ma era stanco e poteva dormire la sera perchè il ragazzo suonava a tutte le ore e non permetteva di riposare. 
Così il mattino come faceva spesso aveva citofonato il De Masi per chiedere di smettere di suonare ma Carlo forse arrabbiato per alcune su faccende lo aveva risposto in malo modo scatenando l'ira di Albertoni che lo aveva colpito alla nuca con lo strumento ferendolo mortalemente. Preso dalla paura si era diretto al parcheggio dove lavorava e aveva corrotto Saha per ottenere l' alibi per quel mattino. Valentina incontra Toni Corallo sulla spiaggia e decidono di cenare insieme la sera stessa in modo che la donna potesse presentare il suo amante misterioso a Corallo. L' ispettore Brandi risolto il caso di Carlo De Masi lascia precipitosamente il suo studio per dirigersi dalla sua donna ma l' ispettore Esposito è sospettoso riguardo il particolare invito e chiede a Brandi di andare anche lui al ristorante per tenere la situazione sotto controllo ma il commissario nega in ogni modo. 
Una volta andato via Pietro continua a nutrire dei dubbi sull' invito di Valentina così chiede a Barbara di controllare le ultime telefonate inviate e ricevute dalla escort e di tenerlo informato in caso di novità. Lui intanto si reca al ristorante in questione e scopre che è stato prenotato per una cena privata.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.