BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IN MEZZ'ORA/ La Crisi, Lucia Annunziata tra Vespa e Floris svela il Governo Monti a colpi di Twitter

Pubblicazione:

Lucia Annunziata, conduttrice di In Mezz'Ora  Lucia Annunziata, conduttrice di In Mezz'Ora

Il PD non è mai stato unito come in questo momento, perché è alta la consapevolezza della serietà della situazione. In quanto c’è il bisogno di scelte importanti che Monti può fare non perché è un non-politico, ma solo perché in questi ultimi anni è stato fuori dalla mischia politica. Lucia Annunziata ha invitato stasera a parlare anche il giornalista Giovanni Floris, che questa sera condurrà la puntata di Ballarò. 
La Annunziata vuole chiedere con lui presente una cosa alla Bindi: Letta ci sarà o no? E Amato? Eppure Amato è del centro-sinistra. La Bindi precisa che la richiesta del PD è che ci sia discontinuità rispetto al vecchio governo e questo non è un giudizio contro una persona come Letta che ha fatto lui stesso un passo indietro. Il PD ha in questo momento tutte le intenzioni di rispettare le prerogative del Presidente della Repubblica Napolitano e del Presidente incaricato Monti. Al momento, inoltre, per gli Italiani è più importante il programma. Per gli Italiani infatti sono solo 3 le parole che contano: risanamento, crescita ed equità. Ma qual è l'opinione di Giovanni Floris su quanto è successo nel corso di questa complessa giornata? 
Floris vuole mettere l'accento sul fatto che mentre oggi in Italia succedevano tutte queste cose, lo spread tra i nostri titoli e quelli tedeschi è salito ancora, fino ad arrivare a 529 punti. La Borsa inoltre è andata male e ora sotto pressione entrano anche i titoli francesi. Qualsiasi soluzione prenderà questo governo, secondo Floris, sarà comunque ottima, purché si riesca finalmente a partire. Può essere forse una mossa intelligente la decisione di consegnare la lista a mercati ancora aperti domani mattina. Il fatto è che i tempi della nostra politica, però, si sono mangiati altri soldi dei cittadini, che da parte loro nella politica sperano. 
Se la politica è la collettività che si organizza per gestire la realtà e la realtà è quella dei mercati che ci stanno facendo molto male, in qualsiasi modo, dice Floris, si dovranno fare delle scelte politiche così importanti che negli ultimi 20 anni neanche ce le siamo immaginate. 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >