BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMICI 11/ Le lacrime di Yunieska, sgridata dalla Celentano. Daytime 16 novembre 2011

Pubblicazione:

Cannito vs Celentano  Cannito vs Celentano

Amici 11, il pianto di Yunieska. Daytime 16 novembre 2011.  Amici 11 si apre con i ballerini della squadra gialla: gli occhi sono puntati su Yunieska, che non ha soddisfatto Alessandra Celentano nel corso della sfida di sabato scorso. La ragazza non ha fatto le correzioni. Solo a tratti è riuscita infatti a fare bene. La ballerina  dice che era molto agitata durante la sfida e che le tremavano le gambe. La sua insegnante ritiene che l'atteggiamento della ragazza sia inconsapevole e che avrà bisogno probabilmente di molto tempo per rendersi conto di cosa comporta stare nella scuola di Maria De Filipi. La sua insegnante le chiede dunque di rifare l'assolo di Garrison. La ragazza continua a commettere errori e la Celentano la corregge, ma lei sembra ancora molto agitata e non riesce a concentrarsi bene. La Celentano le spiega dunque che prima di potersi "godere" la coreografia, deve conoscerla bene, altrimenti non può arrivare a trasmettere qualcosa a chi la guarda. Il problema di Yunieska è fondamentalmente nella mancanza di coordinazione, perché la ballerina non riesce a fare più di una cosa contemporaneamente ed il problema più grosso è che la ragazza non riesce a rendersi conto di questa cosa. Più la Celentano si relaziona con lei e più le parla e la vede lavorare e più non si rende conto di questo fatto. L'insegnante ribadisce inoltre che quest'anno nella scuola di Amici 11 sono state introdotte per la prima volta le conferme (cioè gli insegnanti sono chiamati a decidere chi far restare e chi eventualmente mandare via perché ritenuto inadeguato) e questo è quindi un test per lei, perché i ragazzi che non dovessero funzionare saranno mandati via dalla scuola. La Celentano purtroppo sta già iniziando a pensare di aver fatto una scelta sbagliata con Yunieska e le ribadisce il fatto che nella scuola di Amici 11 non c'è molto tempo a disposizione e bisogna progredire in tempi rapidi. Celentano fa inoltre riferimento anche alla squadra verde, i cui componenti hanno molti più problemi. La ragazza però continua a trovare delle scuse a tutto. Quando la Celentano se ne va dalla sala, i due compagni di squadra di Yunieska provano ad aiutarla ad esercitarsi con alcuni passi. La Celentano poi torna e cerca di spiegare alla ballerina che il suo scopo non è di certo quello di metterla in difficoltà, bensì di aiutarla a comprendere. Poi decide di iniziare le prove per la sfida di sabato prossimo, in modo da non perdere tempo inutilmente. Yunieska piange e si sente molto sotto pressione. Alla fine della lezione, poi la Celentano chiede ad Josè di rimanere con Yunieska per aiutarla e gli consegna il cd della coreografia. Rudi Zerbi ha convocato i suoi cantanti per metterli alla prova in un modo abbastanza singolare. I ragazzi della squadra verde sono molto agitati. Rudi spiega loro che ogni insegnante ha il potere di riconfermare o no i suoi ragazzi durante la settimana. Egli ha deciso di far ascoltare loro delle canzoni e si gioca a chi riesce a riconoscerle. Chi le riconosce deve scrivere il titolo giusto della canzone in questione. Il primo pezzo è "Human Nature" di Michael Jackson, del 1982, dall'album Thriller, il più venduto nella storia della musica, ma nessuno si ricorda il titolo. Il secondo brano è "Smoke gets in your eyes", di Platters e anche in questo caso nessun cantante della squadra è in grado di scrivere il titolo esatto sulla lavagna. Il terzo pezzo che Rudi Zerbi sottopone ai suoi cantanti è "Generale" di Francesco de Gregori, ma i ragazzi credono che sia di Vasco Rossi. Le cose non vanno meglio con la Sinfonia n. 5 di Beethoven, mentre i ragazzi riconoscono "Maledetta Primavera" di Loretta Goggi. L'ultima è "Let it be" dei Beatles, che viene indovinata da Castelluzzo. Rudi lo manda dietro la lavagna e poi inizia a parlare sul serio ai cantanti e dice loro che per andare avanti nella scuola ma anche fuori dalla stessa dovranno necessariamente crearsi una cultura musicale. Garrison dice ai suoi ragazzi che siccome sono stati loro a perdere la settimana scorsa nella sfida, ora dovranno subire le coreografie della Celentano e di Cannito. (continua alla pagina seguente)



  PAG. SUCC. >