BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DON MATTEO 8/ "L'ombra del sospetto" dissipata dal prete detective

Pubblicazione:

Don Matteo 8  Don Matteo 8

C’è un confronto tra le due sorelle, dove vengono letti dal capitano gli sms incriminati, che spingono le due donne a una lite accesa. Danila torna in carcere, ma il capitano ordina anche a Marcella di non allontanarsi dalla città. Il maresciallo va con la collaboratrice al deposito giudiziario, e capisce che la droga era stata portata lì. 
I sospetti si spostano quindi sul personale del deposito. Continuano le curiose vicende interne delal caserma: il maresciallo cerca di organizzare una “prova” dell’addio al celibato per il capitano, futuro marito della figlia, portando come “ragazze” due signore che cantano lirica con una fisarmonica, e comprando cappellini di cartone. Don Matteo, nel frattempo, torna in carcere da Danila, che gli racconta di ciò che è successo realmente con Carlo: è lui che ci ha provato, chiedendole di stare zitta, promettendole dei soldi in cambio. 
Lei però, non cederà alle sue advances.Non ne parlerà tuttavia con la sorella, sentendosi colpevole e timorosa di non essere creduta. D'altronde, come dirà Danila, Marcella l’ha incolpata della morte della loro mamma, e dei problemi di depressione che ha avuto per colpa sua. Antonio, il padre di Marcella, crede all’innocenza di Danila. A colloquio con Don Matteo, Marcella parla della sorella, dicendo che forse avrebbe dovuto chiedere spiegazioni. Nel suo ufficio trova una valigetta piena di soldi e con un biglietto aereo di sola andata, e racconta al parroco che ultimamente il marito era strano e si inventava scuse. Intanto, avvengono dei piccoli screzi tra il capitano e sua moglie. 
Proseguono anche le indagini per salvare la carriera del maresciallo. La sua collaboratrice, per aiutarlo, suggerisce di fare controlli sui dipendenti del deposito giudiziario. I due trascorrono la serata insieme, cercando di scoprire qualcosa, e si scambiano sorrisi. Il maresciallo, con una festa a sorpresa, giunge a casa del capitano, dove lo trova con la sua collaboratrice. Sta quasi per equivocare tutta la situazione, ma il capitano gli spiega tutto l’accaduto riguardante la droga, facendogli capire il perché della presenza della collaboratrice. Don Matteo scopre nella valigetta un badge che riporta una sigla del deposito giudiziario. Si sospetta che la vittima abbia qualcosa a che fare con il caso della droga. 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >