BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHI L'HA VISTO?/ I dubbi sull'omicidio di Simonetta Cesaroni: il sangue sulla porta non è di Raniero Busco?

Pubblicazione:

Federica Sciarelli, conduttrice di Chi l'ha visto?  Federica Sciarelli, conduttrice di Chi l'ha visto?

Chi l'ha visto? -In apertura di questa puntata di Chi l'ha visto? Federica Sciarelli annuncia che sulla porta dell'ufficio nel quale è stato ritrovato il cadavere di Simonetta Cesaroni vi è del sangue che non apparterrebbe a Raniero Busco, l'ex fidanzato della ragazza condannato per l'omicidio. La presentatrice riferisce anche che durante questa serata di Chi l'ha visto? parleranno di un altro omicidio, ancora insoluto, avvenuto nello stesso palazzo qualche anno prima.  La conduttrice comunica il ritrovamento di un cadavere non identificato di donna a Sesto Fiorentino. Il corpo potrebbe appartenere a Margherita Bisi, scomparsa nel 2002, la cui macchina è stata ritrovata a 9 km dal luogo del ritrovamento del cadavere, parcheggiata all'aeroporto di Pentola di Firenze con una vistosa ammaccatura e una ruota sostituita. 
La donna, nubile, ma in cerca di marito tramite annunci sui giornali, era uscita una sera per recarsi a Firenze. All'uscita del casello di Firenze nord la ragazza ha incontrato Luca Deli, un pregiudicato ritrovato in possesso dei due telefoni cellulari della ragazza e incriminato dell'omicidio anche se in assenza del ritrovamento del cadavere. L'uomo è stato assolto nei tre gradi di giudizio e in un'intervista con l'inviata della trasmissione ammette di aver incontrato Margherita spiegando di aver ricevuto i cellulari come forma di pagamento per della droga che le avrebbe ceduto. L'uomo spiega con una rissa il suo ricorso a cure mediche la notte della scomparsa della donna. 
Ma Margherita non è l'unica donna della quale non si ha notizia nella zona del ritrovamento del cadavere, un'altra scomparsa che potrebbe essere ricondotta al corpo ritrovato è quella di una mamma trentacinquenne Barbara Corvi. Il caso successivo di cui ci si occupa è quella di Luigi Ruiba, un uomo di 60 anni scomparso a pochi giorni dalla morte della madre con il quale l'uomo viveva. Prima di allontanarsi l'uomo, che viveva in completa solitudine, ha lasciato una sorta di testamento. Il fratello ritiene che l'uomo si sia suicidato. Dopo questo servizio la trasmissione si occupa della scomparsa di Patrizia Murtas, avvenuta in Sardegna. La donna è uscita di casa affermando di dover andare a trovare un'amica, Marinella, dalla quale però non sarebbe mai arrivata. Marinella racconta che la donna avrebbe avuto una relazione sentimentale e che quella sera si sarebbe dovuta incontrare con il suo uomo.



  PAG. SUCC. >