BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

I MENU’ DI BENEDETTA/ Le ricette con Federico Russo. I piatti di oggi, 3 novembre 2011

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Benedetta Parodi  Benedetta Parodi

I menù di Benedetta, le ricette di oggi. Ospite Federico Russo. Quest'oggi Benedetta ospita Federico Russo, scrittore e attore, un artista insomma davvero poliedrico. Federico ha portato con sé il suo ultimo romanzo, dal titolo "Ci si mette una vita", nel quale egli parla di un amico che ha avuto un incidente e raccoglie intorno a sé gli amici. 
Benedetta ha già preparato le Barrette di cioccolato fritto ed ora insieme a Federico prepara i pop corn con il caramello. Non si era mai cimentata prima di ieri in questa ricetta e quindi per lei è tutto nuovo. Il suo ospite sembra invece più esperto. Preparata la pentola e messo l'olio al suo interno, i due coprono e fanno scaldare il tutto. Con 50 g di burro, zucchero di canna ed 1 cucchiaio di sciroppo d'acero, Benedetta inizia intanto a preparare il caramello. A questi ingredienti aggiunge poi un po' di vaniglia. 
Federico, a quanto pare, in cucina ha il suo asso nella manica. Egli ammette infatti di non essere proprio bravo lui personalmente, ma di saper truccare bene le cene, perché sua madre è bravissima e quindi quando va da lei si fa preparare varie cose che poi conserva nel congelatore e tira fuori al momento giusto. Mentre Federico chiacchiera con Benedetta, ecco che i pop corn iniziano a saltare nella pentola. Le presine sono viola, tanto che Federico fa una battuta dicendo che sono della Fiorentina. Una volta messi i pop corn in un'insalatiera, ecco che bisogna aggiungere su di essi il caramello. Poi ovviamente occorre anche salare quanto basta. Intanto Federico racconta del suo lavoro a Radio DJ. Poi i due prendono altri pop corn e provano una ricetta diversa, aggiungendo ad essi al posto del caramello del lime grattugiato e poi una spremuta di lime. Al tutto Benedetta aggiunge infine del peperoncino. Intanto gli altri pop corn che si erano amalgamati con il caramello, sono pronti per essere spezzettati. A questo punto sia i pop corn dolci che quelli salati sono pronti per essere serviti nel piatto. 
E' giunto dunque il momento di apparecchiare. Benedetta ha scelto quest'oggi di apparecchiare in salotto, perché il suo menù è pensato proprio per chi vuole stuzzicare qualcosa mentre guarda la tv. Su un tavolino basso davanti al divano, è già pronta una tovaglia scozzese. Per i colori si è scelto un accostamento di rosso e verde. Poi Bendetta prende una vaschetta da gelato e la riveste con una stoffa scozzese per farla apparire come una pietanziera di lusso. Dopo aver rivestito la vaschetta, procede poi con il rivestimento del coperchio della stessa e realizza un nastrino con il quale crea un fiocco. 
Adesso che la tavola è apparecchiata, non resta che preparare patatine e pesce fritto. Fish and Chips è la ricetta che viene direttamente dal nuovo libro della Parodi. Le patatine sono surgelate. Direttamente dal frizer Benedetta le prende e le mette nell'olio bollente. Intanto si prepara per friggere il pesce, cioè dei filetti di merluzzo surgelati che prima passa nella pastella precedentemente preparata con la farina e l'uovo e poi mette in padella. Le patatine e i filetti di merluzzo fritti sono pronti dunque per essere serviti. Un ultimo tocco di colore è dato dal ketchup. 
E' il momento di preparare dei toast, che Benedetta chiama Toast di Alvaro, perché Alvaro era il proprietario di un bar dove lei andava con i suoi amici a qualsiasi ora per mangiare i tramezzini. Innanzitutto Benedetta inizia con il tagliare il pane. Poi riempie con il roast beaf e la lattuga e sala il tutto. Ma il segreto di Alvaro era probabilmente quello di metterci un pochino di latte per dare la morbida consistenza della mozzarella. Poi si ricomincia con il roast beaf e si fa dunque un secondo strato. A questo punto si possono tagliare a triangolo e mettere in forno. Altri tramezzini li prepara invece con il prosciutto di Praga.



  PAG. SUCC. >