BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

I MENU’ DI BENEDETTA/ Le ricette “da leccarsi le dita”. Puntata 4 novembre 2011. Video

Pubblicazione:

Un secondo  Un secondo

I Menù di Benedetta: ricette da “Leccarsi le dita". Puntata 4 novembre 2011. I menù di Benedetta chiude la settimana con gustosissime ricette da leccarsi le dita.  Il primo piatto che Benedetta Parodi prepara nel suo programma in onda su La 7 è il pollo alla diavola con patate: per prima cosa versa un po' d'olio e sale in una padella alquanto grande, prende poi quattro cosce di pollo, posizionate vicinissime al centro della padella. Sopra il pollo appoggia un recipiente più piccolo e per ottenere un maggior peso mette sulla seconda pentola un padellino colmo d'acqua. Il tutto a cuoce a fuoco lento e si lascia rosolare il pollo per circa mezz'ora. Taglia poi le patate a spicchi grossi, senza sbucciarle e le getta in una ciotola, condendole con paprika, aglio secco, pepe e sale. Acquistano così un colore rosso, infine aggiunge un pizzico di parmigiano. Dispone le patate su una placca con carta da forno e le mette in forno a 180 per 45 minuti in modalità ventilato. A I menù di Benedetta arriva Caterina, vecchia amica della Parodi: insieme iniziano a preparare i panzerotti. Versano 450 gr di salsa in padella, con uno spicchio d'aglio e un po' d'olio, mettendo a cuocere a fuoco lento. Prendono poi 450 gr di spinaci, versati in padella con un filo d'acqua e li lasciano a bollire. Si procede con la preparazione del ripieno, versando 250 gr di ricotta in una ciotola, che Caterina inizia a mantecare, e poi grattugiano sopra la ricotta salata, così da evitare di aggiungere altro sale. Estraggono gli spinaci dalla pentola e li strizzano per bene, facendone delle piccole palline che poi tritano con un coltello, aggiungendo il tutto al ripieno quasi pronto in ciotola. Benedetta prende una padella e la riempie con circa un litro d'olio, quindi stendono la pasta per focaccia, dalla quale ricavano cerchi dai quali poi ricavare i panzerotti. Suona poi la sveglia e quindi arrivato il momento di girare il pollo, che risulta ben abbrustolito da un lato. Riempiono poi i cerchi di pasta con il preparato nella ciotola e chiudono il tutto formando delle mezze lune. Li infilano nella padella colma d'olio, e quando iniziano a scurire, li tirano su, mettendoli in un piatto, versando poi la salsa in una ciotola posta accanto ai panzarotti. Per decorare la tavola Benedetta usa canovacci di vari colori e su ogni canovaccio poggia un tagliere in legno. Dispone poi le posate nascoste nella carta del pane. Dopo i bicchieri aggiunge anche delle piccole coppette utili per le salse, infine aggiunge fiori fatti con tovaglioli dai colori diversi, che mette poi su ognuno dei 4 taglieri. Intanto le patate sono ormai cotte e Benedetta spegne il forno. Anche il pollo pronto e così la Parodi può  finalmente metterlo in un piatto. Dispone poi le patate intorno alle ali dorate. Il prossimo piatto si chiama porcospino:  in una ciotola versa del formaggio morbido spalmabile, due robiole e due caprini. Li mescola bene con una forchetta, e quando la crema diventa alquanto morbida ci mette dentro delle verdure come basilico e maggiorana, che prima vengono ben tritate. Mescola nuovamente il tutto e poi prende una ciotola pi piccola, rivestendola con della carta stagnola. Versa al suo interno la crema preparata e la mette in frigo per un'ora. Prende poi una zucchina, una carota, una costa di sedano e un peperone. Taglia tutto a strisce non troppo lunghe e riprende la ciotola dal frigo. Riversa la crema, ormai dura, in un piatto, rigirano la ciotola, cos da ottenere la base del porcospino, sulla quale la Parodi infilza gli aculei di verdura preparati prima e il piatto pronto. Per il dolce Bendetta ha pensato biscotti al cocco. (continua alla pagina seguente)



  PAG. SUCC. >