BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YARA GAMBIRASIO/ Chi l’ha visto?: l’assassino un figlio illegittimo? Melania Rea: le pressioni dell’amante su Parolisi, prove “deturpate”?

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Ansa  Foto Ansa

Il tema forte della serata sono i risvolti dell'omicidio di Melania Rea: Salvatore Parolisi, come ha deciso la cassazione, rimarrà infatti in carcere. In studio Gennaro, padre di Melania, e lo zio, suo omonimo. In collegamento l'avvocato della famiglia Rea Mauro Gionni. Un video mostra la ricostruzione della scambio di e-mail tra Salvatore e l'amante: numerose le pressioni di lei affinchè il suo matrimonio terminasse, altrimenti avrebbe posto lei stessa fine alla storia. La paura di Salvatore sono gli alimenti, che in caso di divorzio verrebbero corrisposti da lui, visto che lei è disoccupata. Nell'ultima mail, le parole "dovrà sparire dalla mia vista" sembrano frutto di una premeditazione. L'avvocato Gionni spiega come, a breve, si andrà al processo insistendo sul deturpamento delle prove, oramai palese. Le contromosse dei legali di Salvatore(Biscotti e Gentile), si sono incentrate sul tentativo di avallare la tesi dell'accanimento mediatico, e sul cercare di dimostrare la sua non presenza sul luogo del delitto. Inoltre, essi sostengono che l'assassino potrebbe essere una donna, cosi come rilevato da del DNA trovato su lei. Il timore è che proprio i due difensori, siano in grado di forzare il caso verso un'assoluzione forzata, cosa tra l'altro avvenuta in alcuni casi precedenti dove i due erano stati nominati d'ufficio.

Michele Rea, in collegamento con la trasmissione, spiega inoltre come Biscotti abbia offerto la propria consulenza alla famiglia della vittima, venendo rifiutato perchè, come dirà Gennaro anche in studio, la loro intenzione era nominare Gionni sin da subito. Successivamente, Biscotti si è quindi offerto di difendere a titolo gratuito Salvatore. Il padre di Melania comunica anche la richiesta d'affidamento definitivo della nipote alla sua famiglia.
In diretta, vengono notificate altre due scomparse, risalenti agli ultimi giorni: Elio Procida e Vincenza Roberto.Un video poi parla del caso di Mirko Margiotti, 35 enne scomparso da 25 giorni a Primavalle, nella periferia di Roma.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >