BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SFOOTING/ Trattamenti abbronzanti, Risiko, dacie e Caviale5: all’estero crescono i "Berlusc-orfani"

Pubblicazione:

Vladimir Putin e Silvio Berlusconi (Foto Ansa)  Vladimir Putin e Silvio Berlusconi (Foto Ansa)

Bibi Netanyahu. Flavio Briatore conosce bene l’uomo di Arcore, ne apprezza il carattere gioviale, la determinazione, la cocciutaggine, la generosità. E proprio per questo, su sollecitazione di Bibi Netanyahu, è stato incaricato di fare da intermediario tra il governo israeliano e l’ex presidente del Consiglio italiano per un intrigante progetto turistico-immobiliare: la costruzione di “Vivivillage”, mega-villaggio turistico sul mar Morto, per regalare, come le stesse autorità israeliane hanno tenuto a sottolineare, “una carica di brio a un ambiente che è un po’ spento”. Il Berlusca curerebbe personalmente il progetto, a partire dalla scelta della località. Due le città candidate: Ein Gedi, dove dovrebbe sorgere Zwei Gedi, un progetto a metà tra Milano 2 e Gardaland, oppure Masada, città che verrebbe collegata all’erigenda Masada-bis da uno scivolo acquatico lungo 600 metri, tenendo conto che Masada sorge a 400 metri sopra il livello del mare. Non solo: a Silvio verrebbe affidata anche l’animazione del Vivivillage per almeno cinque mesi l’anno (tutta l’estate e il periodo natalizio).

L’imperatore Serse. Serse Persichetti, imprenditore italiano che da anni si occupa di produzione di Ossietra (varietà di caviale derivata dalle uova dello storione iraniano di razza Acipenser Persicus), soprannominato “L’imperatore Serse” per la vastità dei suoi allevamenti ittici, ha chiesto una mano, all’imprenditore più che al politico, per lanciare una linea di prodotti di alta qualità per il mercato mondiale. I bene informati dicono che Silvio abbia generosamente risposto, parafrasando uno dei tanti dialetti nostrani: ”Lo storione mi intriga! Aci pènser mì, Persicos!” (“Ci penso io, Persichetti!”). Detto, fatto. Silvio si è fatto recapitare lo storione, gli ha dato un’occhiata e l’ha subito girato ai vertici della Mondadori, con questa raccomandazione: “Mi sembra uno storione importante, potremmo ricavarne un libro corposo e succulento, e magari anche una fiction…”. A tal proposito, Silvio, uomo di sport e di spot, ha già coniato per l’occasione una coloratissima pubblicità televisiva, che suona più o meno così: “Caviale5, lo storione italiano!”. (2-fine)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.