BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOSSE VINCENTI/ Un film per raccontare la vita, che sbaglia a "calcolare" i rischi

Pubblicazione:

Il poster di Win Win  Il poster di Win Win

Lancio ora un piccolo appello: mi piacerebbe vedere Paul Giamatti alle prese con un ruolo capace di rimetterlo in gioco. Giamatti è un bravo attore anche quando innesta il pilota automatico, ma vederlo recitare mi fa sempre amareggiare se penso alle sue straordinarie doti attoriali. È un'interessante scoperta anche l'esordiente Alex Shaffer (fisicamente molto simile a un giovane Sean Penn), che scansa con grande maestria un ruolo stereotipato portandolo su binari decisamente più stimolanti.

Quando però McCarthy tira le fila del discorso, come abbiamo detto, qualcosa si inceppa. Anzi, non si inceppa nulla, ma tutto finisce senza dolori per nessuno, in maniera decisamente un po' troppo irreale e, di conseguenza, priva di emozioni. Per McCarthy, Mosse vincenti rappresenta un mezzo passo falso dopo la buona accoglienza de L’ospite inatteso. Un mezzo passo falso comunque piacevole e, in parte, originale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.