BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHE DIO CI AIUTI/ Anticipazioni terza puntata: attrazione tra Marco e Azzurra, ma Suor Angela… Riassunto seconda

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Il cast  Il cast

Che Dio ci aiuti torna giovedì 29 dicembre  2011 su Rai Uno con la terza puntata, di cui vi diamo le anticipazioni. Si creerà un certo feeling tra Marco (Massimo Poggio) e Azzurra (Francesca Chillemi). Come reagirà Giulia (Serena Rossi) che è la mamma della piccola Alice, figlia anche di Marco? Ci penserà Suor Angela (Elena Sofia Ricci), che ritroveremo comunque alle prese con i casi di cronaca da risolvere. ma prima di scoprie cosa accadrà nei prossimi episodi, ecco il riassunto della puntata del 22 dicembre 2011. Nel primo episodio, Incubi, Suor Angela tenta in tutti i modi di far da paciere tra Marco e Giulia, ma la situazione è più complicata di quanto non possa sembrare. La suora scopre infatti che il padre di Cecilia, la figlia di Giulia, è in realtà proprio l'ispettore Ferrari. Così la missione di Suor Angela diventa quella di ricongiungere questa famiglia, mettendo a conoscenza l'uomo della sua inattesa paternità. La missione però sembra alquanto ardua, dal momento che Marco ha deciso di denunciare Giulia ai servizi sociali, che si sono presentati in convento per i controlli di routine. L'assistente sociale però non ha assistito a uno spettacolo esaltante, annotando che ogni test non è stato superato, dal momento che ogni volta qualcosa riusciva sempre ad andare storto. Al primo controllo infatti la piccola Cecilia si è fatta trovare dall'assistente distesa in terra e convinta di non voler andare a scuola in nessun modo. La seconda volta invece ha rischiato di fare dei seri danni, giocando, a modo suo, al piccolo chimico. Questa situazione così tesa non ha di certo favorito il rapporto tra Marco e Giulia. la giovane madre infatti, spaventata dalla possibilità di perdere sua figlia, si è incattivita sempre più nei confronti dell'uomo. Decide allora, esperta d'informatica qual è, di vendicarsi proprio su questo terreno di battaglia. Rende così pubblico in rete il video dell'operazione di polizia che Marco aveva fallito. Marco diventa furioso appena viene a conoscenza del fatto. Lo scontro per ottenere la custodia della bambina dunque si fa sempre più aspro, ma è la stessa Cecilia a porre un freno a tutto. Infatti decide di chiamare l'assistente sociale che aveva fatto i controlli nel convento, e di parlare sinceramente. Gli chiede così di lasciarla restare in convento, dov'è felice, e soprattutto di non toglierle quel poco che è riuscita a conquistare. I problemi per Suor Angela però non sono ancora terminati. Infatti l'ultima arrivata nel convento, Azzurra, ha fatto davvero di tutto per essere cacciata. Iniziando infatti a vestirsi in maniera del tutto inappropriata al luogo, non rispettando in alcun modo gli orari e, come tocco finale, rubando. Tutto però risulta inutile, dal momento che Suor Angela è sempre riuscita a trovare modi alternativi per punirla, comprendendo che il convento è il luogo migliore dove la ragazza potrebbe essere, e che cacciarla le farebbe soltanto del male. Intanto Marco e Suor Angela devono fare i conti con uno strano caso d'incendio domestico. L'incidente, se di questo si tratta, ha quasi ucciso una babysitter e la neonata della quale si stava occupando. L'unica persona del tutto illesa in casa è stata la sorellina maggiore, che è stata adottata, e che viene accolta per un po' nel convento. Con pazienza però la suora e l'ispettore riescono a far aprire la ragazzina, venendo a conoscenza di alcune verità celate nel suo passato.

Nel secondo episodio, Prova d'esame Suor Angela e l'ispettore Marco sono ancora impegnati in un caso da risolvere. Stavolta si tratta di un giovane ragazzo ritrovato senza sensi di notte in un'aula della scuola. Partendo dalla pista delle tracce di sostanze tossiche ritrovate sul pavimento, le stesse che hanno stordito il ragazzo, e grazie anche al particolare concime adoperato per le rose del convento da Suor Costanza, si scopre che dietro tutta questa brutta vicenda c'è un gruppo di bulletti, che da tempo ormai imperversa nella scuola. Il gesto appunto non è altro che uno dei tanti avvenuti nella scuola. Così la suora, parlando con altri ragazzi, riesce a individuare il gruppo, e si sobbarca il peso di provare a farli ragionare. Compito difficile, ma che infine dà i suoi frutti. Come sempre accade in questa serie però ai casi da risolvere s'intrecciano le questioni personali. Così vediamo di nuovo Suor Angela alle prese con Marco e Giulia, che però non ne vogliono proprio sapere di riappacificarsi. La suora allora ha un'idea, e così, se per i due genitori è ancora troppo presto ipotizzare una riunione, dati i recenti scontri. Infatti, se Giulia è ancora arrabbiata con lui per il rischio corso con i servizi sociali, Marco, dal canto suo è furioso per lo scherzo del video dell'operazione. Infatti quella è ancora una ferita aperta per lui, dal momento che quel fallimento gli è costato la promozione. Di certo però far avvicinare il padre, ancora inconsapevole di tutto, alla piccola Cecilia è un'impresa molto più semplice e attuabile. Le cose vanno fortunatamente per il meglio, e il rapporto tra i due si sviluppa velocemente. La piccola infatti deve prepararsi per la prova d'ammissione al conservatorio, e l'ispettore decide di aiutarla. I due così si ritrovano a lavorare spalla a spalla, dolci proprio come solo padre e figlia sanno essere. Anche se nessuno dei due sa di essere tanto legato all'altro. Infine, spinto dalla tenerezza che genera la piccola Cecilia, Marco decide di privarsi di un costoso quadro, legato al primo caso da lui risolto, e con i soldi guadagnati compra un regalo alla bambina. La piccola è davvero entusiasta quando si rende conto di cosa le ha comprato l'ispettore, e si esibisce al conservatorio con il suo nuovo pianoforte. Le nuove anticipazioni alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >