BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

X FACTOR 5/ Eliminato Vincenzo Di Bella (video) a un passo dalla semifinale. Morgan senza concorrenti

Pubblicazione:

I giudici (foto Ansa)  I giudici (foto Ansa)

X Factor 5: con l'eliminazione di Vincenzo Di Bella, Morgan arrivaerà senza concorrenti alla semifinale (video). X Factor 5 approda alla semifinale senza Vincenzo Di Bella, eliminato nella puntata in onda giovedì 22 dicembre 2011 (video alla pagina seguente) del talent show in onda su Sky Uno. Tutto il palco è addobbato per le festività natalizie, e i ragazzi sono tutti nascosti sotto un telo che somiglia a una meringa, pronti a venir fuori per cantare "Do they know it's Christmas?" dei Band Aid. Il coro gospel avvolge con la sua voce il tutto e, in quest'atmosfera fanno il loro ingresso i giudici, con tanto di Cattelan in versione Babbo Natale. La prima a cantare è Antonella, che porta "The world is not enough" dei Garbage, direttamente dall'omonimo film di 007. La ragazza canta seduta su di una poltrona in atteggiamento molto sensuale, e i giudici apprezzano. Arisa addirittura le dice che anche stasera l'ospite internazionale sembrava proprio lei. E' il turno poi di Francesca, che porta "The house of the rising sun" dei The Animals, colonna sonora di Casinò. Il suo giudice l'ha voluta su una pedana che raffigura una roulette, e il suo balletto dà l'impressione di una pallina impazzita. Anche per la piccola Francesca dalla giuria arrivano solo complimenti e, tra chi dice che la sua voce è in crescita, e chi la ritiene fantastica data la sua età, il risultato è un successo. I Moderni cantano "Diamonds are a girl's best friend" nella versione però non originale, bensì in quella cantata dalla Kidman in Moulin Rouge. I colori non mancano mai durante le loro esibizioni, e anche stavolta non deludono le aspettative. Anche stavolta tutti i giudici sono d'accordo nel fare i complimenti agli interpreti, e soprattutto è stata apprezzata la citazione a una canzone di Elio durante la performance. Dopo di loro tocca a Jessica salire sul palco, e canta "Un ano d'amor" di Mina, nella versione del film Tacchi a Spillo. La ragazza riesce a comprendere alla perfezione il senso della canzone e, vestita da uomo, offre al pubblico e ai giudici a una grande prova canora e interpretativa. I giudici non possono far altro che sciogliersi dinanzi a lei, e la esaltano come non mai, apprezzandone la crescita e l'intensità della prova. Sale poi sul palco Vincenzo, che porta "Suspicious Mind" del re Elvis Presley, tratta dal film All'ultimo respiro. L'esibizione è come sempre da cantante consumato e conscio dei propri mezzi, e neanche una bellissima ballerina che si muova alle sue spalle riesce a disturbarlo. L'esibizione per i quattro giudici è stata credibile e ben eseguita. Elio dice che il paragone con Elvis regge, mentre Morgan aggiunge che, quando canterà De Gregori, più nelle sue corde, allora lo farà vestire da Presley. Nicole invece canta "Cry me a river", nella versione del film V per Vendetta. L'evoluzione di questa piccola donna si nota puntata dopo puntata, e stavolta, più delle altre, dimostra d'aver più anni di quanti in realtà non abbia. Elio evidenzia il fatto che la ragazza avesse la tracheite ma che, evidentemente, è riuscita a superare, mentre tutti gli altri si complimentano con questo bruco che è diventato farfalla. Termina così la prima manche, e sale sul palco Marco Mengoni, che torna a casa, anche se, rispetto alla sua edizione, quest'anno X-Factor è su Sky. Il ragazzo canta "Tanto il resto cambia" dal suo nuovo album "Solo 2.0". Subito dopo si scopre chi va al ballottaggio, e anche stavolta Vincenzo non ce la fa, e dovrà giocarsela fino alla fine. Nicole torna sul palco e canta "Ain't nobody" di Chaka Khan, nella versione però di Mary J. Blidge. L'esibizione è molto aggressiva, e la ragazza si presenta con un vestitino molto provocante con paillettes e tacchi alti. Elio la esalta, ma Arisa sottolinea che non era ai suoi livelli soliti, ma la ragazza si giustifica dicendo di non essere al massimo fisicamente. Simona e Morgan però controbattono dicendo che la perfezione non esiste, e che l'imperfezione è bellezza. Jessica canta poi "We don't need another hero" di Tina Turner.



  PAG. SUCC. >