BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERVIZIO PUBBLICO/ Ultima puntata: Santoro e Di Pietro attaccano la manovra Monti, difesa da Polillo e Passera

Pubblicazione:

Santoro  Santoro

Viene mostrata l'intervista a uno degli 800 dipendenti di Trenitalia licenziati, che è stato chiamato per lavorare nella ditta arrivata seconda nella gara d'appalto, lavorando però senza contratto, dunque in nero, con l'avallo ovviamente di Trenitalia. Si arriva poi al noto momento dedicato a Travaglio che, partendo dal titolo della puntata, elenca tutte le buona regole che lo Stato dovrebbe rispettare e far rispettare, cosa che, volendo realmente attuare qualche cambiamento, sarebbe davvero molto facile. Anche il governo Monti però sembra avere serie intenzioni di combattere cose come la corruzione, che nel nostro paese dilaga da anni. Intervistato, il ministro Passera, come Polillo, difende l'operato del governo e anche Trenitalia, che dice sta facendo il possibile per risolvere i suoi problemi, rispondendo duramente alle accuse mosse da Della Valle all'azienda dei treni nazionale. L'imprenditore è stato poi ascoltato al telefono, e ha difeso la sua iniziativa riguardante dei nuovi treni e un nuovo servizio funzionale. In una breve intervista a Berlusconi poi, s'intuisce che è sempre il PDL a prendere tutte le decisioni, e l'ex premier dice che il governo Monti è stato avvertito che le prossima manovre dovranno essere discusse in precedenza. Un ragazzo dal pubblico, Nicola, della rete San Precario, che chiede a Polillo di attivare il reddito minimo garantito, ritenendo assurdo che il governo pretenda questi sacrifici addirittura da chi ha lottato una vita intera per garantirsi una vecchiaia serena o almeno dignitosa. Viene poi analizzata in breve la questione dell'ospedale San Raffaele, che vede 5 indagati e altri in carcere, e un suicidio lo scorso luglio. Infine viene ridato spazio a Vauro e alla sua satira pungente, in questa fase del programma però senza tonaca. il risultato però è lo stesso, e la risata, se pur a volte amara, esplode sul viso di tutti, concludendo così questa ottava puntata.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.