BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

I MENU’ DI BENEDETTA/ Ricette leggere e per bambini per essere in forma a Capodanno e Befana 2012: pollo e riso basmati (video)

Pubblicazione:

Benedetta Parodi  Benedetta Parodi

I Menù di Benedetta ha proposto ricette leggere per arrivare in splendida forma a Capodanno e alla Befana 2012. Ricette come il pollo al riso basmati e le patate farcite che non sono altamente caloriche, ma, come rivela I Menù di Benedetta, gustose. E piacciono molto anche ai più piccoli. Il primo piatto è quello delle patate farcite, amatissime dai bambini. Prima di tutto ha cotto le patate in forno per 2 ore, ha poi rosolato la pancetta in padella, ma senza olio, ha tagliato via la calotta delle patate e le ha svuotate, senza però ridurle in brandelli. Ha fatto poi insaporire il ripieno della patata, facendolo saltare con la pancetta, salando bene. Messo tutto in una ciotola, ci ha aggiunto 170 gr di ricotta, il Gruyere grattugiato e il pepe. Ha riempito poi le patate con la farcia, rompendoci sopra delle uova di quaglia. Ha salato il tutto e l'ha messo in forno a 180° per un quarto d'ora. Intanto alla porta è già arrivata Maria Amelia Monti, che ha portato in regalo a Benedetta una gallina in Burkina Faso, che farà le uova per una famiglia intera, il tutto tramite l'associazione CIAI. Insieme all'attrice la Parodi si prepara a cucinare la marmellata di arance amare, che la Monti sostiene essere l'unico piatto che le riesce, dal momento che i suoi figli le impediscono di esercitarsi, desiderando soltanto piatti semplici, come la pasta in bianco. Mettono a bollire 1 kg di arance amare, che sono state poi scolate e tenute per tre giorni nell'acqua fredda (operazione ovviamente già compiuta da Benedetta Parodi nei giorni precedenti la puntata), cambiando due volte al giorno l'acqua. Una volta eliminati sia polpa che semi, hanno tagliato la buccia a dadini, messi in pentola con lo zucchero, e facendoli bollire per 1 ora e 1 quarto. Infine hanno frullato leggermente il tutto e poi l'hanno servito a tavola con i formaggi. Prima di salutare la sua ospite però, Benedetta le regala il suo ultimo libro, scrivendo una dedica per i suoi figli, dicendo loro che non si può mangiare sempre e solo pasta in bianco. La Parodi si cimenta poi nei preparativi della tavola della befana, per la quale dice che occorre mescolare molto i colori, e in particolar modo, verde, rosso e bianco, che danno un tono molto natalizio e in generale festivo. Al centro della tavola ci sono degli alberelli in ceramica e del carbone infilato in delle piccole carriole. Subito dopo si cimenta con il pollo agli agrumi con il riso basmati, che la conduttrice definisce ottimo per chi non vuole spendere molto ma intende spendere poco. Prima di tutto spreme mezzo pompelmo rosa, 1 arancia e mezzo limone, ha fatto poi rosolare 1 scalogno in padella con burro e olio. Ha tagliato poi il pollo s bocconcini, l'ha infarinato e fatto insaporire con lo scalogno in padella. Sfuma poi il tutto con il succo preparato all'inizio, ha sciolto 1 bustina di zafferano in mezzo bicchiere di latte, aggiungendolo poi al pollo. Infine ha fatto restringere un po' il sugo e ha servito il pollo con 200 gr di riso basmati e un po' di prezzemolo. Il prossimo piatto è quello delle gelatine di frutta, per le quali ha spremuto le arance per ottenere circa 300 ml di succo di arance, messo a mollo 24 gr di colla di pesce. Una volta filtrato il succo d'arancia, l'ha messo a scaldare in padella con 280 gr di zucchero, 40 di pectina, 40 di burro e 1 scorza di arancia. Una volta giunto a bollore, ha aggiunto la colla di pesce e mezza fialetta di aroma d'arancia. Una volta terminato ha versato il tutto in uno stampo apposito e l'ha messo in frigo. Una volta raffreddato ha tagliato la gelatina a cubi e li ha serviti, consigliando però di tenerli in frigorifero fino all'ultimo secondo, dal momento che queste gelatine non hanno conservanti. Mentre la gelatina si raffreddava in frigo però Benedetta  Parodi si è data da fare con le calze della befana…. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >