BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

I MENU’ DI BENEDETTA/ Ricette di Natale 2011 in Italia e il piatto del "riciclo". Puntata 9 dicembre 2011

Ecco cos'ha preparato Benedetta parodi nella puntata odierna del programma culinario in onda su La 7. Pietanze da portare in tavola nei giorni di festa, dalla tradizione italiana

Non possono mancare i dolci nei giorni delle Feste Non possono mancare i dolci nei giorni delle Feste

I Menù di Benedetta: Ricette per il Natale 2011 in Italia – I Menù di Benedetta ha proposto le ricette sono del menù "Natale 2011 in Italia" nella puntata di oggi, 9 dicembre 2011, su La 7. Benedetta Parodi ha preparato quindi un timballo Siciliano, degli strufoli e un abbacchio di forno ai carciofi. La ricetta del riciclo è quest'oggi una frittata realizzata coi gambi di carciofi avanzati. Ospite della puntata Federico, un chef amico della conduttrice. Assieme i due prepareranno un paté di coniglio. Strufoli col miele: per gli strufoli Benedetta Parodi realizza un impasto con 80 gr di burro, 600 gr di farina, 4 uova, 1 tuorlo, 1scorza di limone, 2 cucchiai di zucchero, sale e 1 bicchierino di rum. Infine, frigge il tutto in olio di semi. Per guarnire utilizza 400 gr di miele e dei confetti colorati. E' poi il momento dell'ospite in studio, Federico. Assieme a lui, Benedetta realizzerà un paté di coniglio. Patè di coniglio: la ricetta, come spiega lo chef, è molto semplice. Basta tritare la carne disossata con 200 g di carne di maiale tritata, 1 pezzo di mollica di pane, 1 scalogno, sale e pepe, limone o 1 bicchiere di liquore. Dopodiché bisogna unire il tutto alla gelatina per formare un pasticcio che deve essere messo in una terrina. La durata della cottura è di 3 quarti d'ora.

Per decorare, l'ospite utilizza delle foglie di basilico. Dopodiché saluta tutti. La Parodi prepara una tavola con una tovaglia lunga a mo' di tappeto di colore rosa, delle candele bianche sferiche poste qua e là e alcuni piatti e sottopiatti di colore bianco.

Timballo siciliano: la conduttrice ha fatto lievitare 400g di pasta di pane, ponendo nel frattempo un po' d'olio e della cipolla in una pentola. Fa quindi rosolare il tutto facendo appassire la cipolla, e aggiunge 200g di carne trita di maiale. Continua poi sfumando con un po di vino rosso, mentre fa cuocere. Aggiunge quindi 200 grammi di polpa di pomodoro, e fa cuocere ponendo il coperchio. Nel frattempo stende la pasta di pane ottenendo uno spessore di circa 1cm, e da questa ritaglia dei cerchi aiutandosi con una ciotola come stampo. Prende poi delle formine tonde del diametro di 10cm e le guarnisce con i cerchi di impasto, adagiati su un letto d'olio. Dopo che il sugo si è rappreso(circa 30 min di cottura), lo allunga con 2 cucchiai di ricotta e 50 di parmigiano, aggiungendo il fine il succo di mezzo limone. Pone quindi il sugo all'interno delle formine, e le chiude con altri cerchi di impasto, bucando con una forchetta il tutto e ritagliando l'eccesso di pasta che esce dalle formine. Pone quindi tutto in forno a dorare per 30 minuti, mentre realizza una specie di salsina. Per la salsa fa lessare un cavolo verde e lo mette in frullatore con sale, pepe, olio. Una volta ottenuto il tutto, impiatta il timballo su una base di purè di cavolfiori.

Abbacchio con carciofi e patate: con circa 1Kg di abbacchio, la conduttrice fa quanto segue: lo condisce con un pò d'olio e lo "massaggia" con aglio. Tagliando delle patate a pezzi, le pone attorno all'abbacchio in una teglia. Per la cottura, Benedetta consiglia una temperatura di 180 gradi. La Parodi condisce quindi con rosmarino, sale, pepe e un altro po' d'olio. Per realizzare i carciofi alla Romana, agisce in questa maniera: dopo averli tolti dall'ammollo di acqua e limone, li pulisce e taglia i gambi, avendo cura di conservarli per la ricetta successiva. Successivamente trita del prezzemolo assieme a dell'aglio. Aggiunge anche del pangrattato e un goccino d'olio. Dopo aver realizzato una cavità nei carciofi, li pone a testa in giù in una pentola con 2dl di olio e un goccio d'acqua. Aggiunge poi un pizzico di sale, e altri 2 spicchi d'aglio. Dopo 1 ora e 10 di cottura, l'abbacchio è pronto. Quanto ai carciofi, la Parodi suggerisce di toglierli dalla pentola quando l'acqua e l'olio si sono assorbiti in gran parte. Quindi, in un gran piatto, la conduttrice serve abbacchio con patate e carciofi assieme, senza ulteriori aggiunte.

Assieme ad Angelo(decoratore), la Parodi realizza un centrotavola con delle rose infilzate su una base di spugna, lasciando però degli spazi per inserire della frutta e delle noci. Infilza quindi le arance con lo stecchino e le pone alternandoli alle rose e alle noci. Anche in queste ultime ha infilzato uno stecchino. (continua alla pagina seguente)