BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GEMELLINE SCOMPARSE/ Chi l’ha visto: aggiornamenti sulla scomparsa di Alessia e Livia Schepp. Riassunto puntata 9 febbraio 2011

Pubblicazione:

Dove sono le gemelline Schepp?  Dove sono le gemelline Schepp?

Gemelline scomparse - Livia e Alessia, il caso a Chi l’ha visto, riassunto puntata 9 febbraio 2011 – A Chi l’ha visto è andata in onda una puntata particolare e drammatica. Dove sono le gemelline scomparse, Alessia e Livia Schepp? Per tutta la durata del programma sono stati dati gli aggiornamenti sull’ennesimo caso di cronaca che sta tenendo l’Italia con il fiato sospeso. In collegamento da Losanna (San Sulpice) Irina Lucidi, la mamma delle bimbe e lo zio con il giornalista Giuseppe Rinaldi, hanno ricostruito tutto l’accaduto dal 30 gennaio, quando Matthias Schepp, che si è suicidato buttandosi sotto un Eurostar a Cerignola, ha comunicato via sms che non avrebbe riaccompagnato a casa le figlie, ma le avrebbe portate lui a scuola l’indomani.

 

La mamma ha immediatamente capito che qualcosa non andava, ha subito fatto le verifiche e ha scoperto che ex marito e figlie non erano dal cugino da cui avrebbero dovuto essere, fino a rendersi contro che da lì in poi si sarebbero perse le loro tracce. A inquietare Irina il fatto che gli zainetti con il cambio di Livia e Alessia e i loro peluches preferiti erano rimasti in casa del papà. In collegamenti anche il Procuratore di Foggia, che ha confermato come le forze dell’ordine italianem, francesi e svizzere si stiano muovendo per cercare le bimbe. Il ritrovamento di Livia e Alessia ha la massima priorità, ma di loro nessuna traccia.

 

Sembra che non siano arrivate in Italia perché le ricerche fatte con i cani molecolari (gli stessi utilizzati nel caso di Yara Gambirasio), che hanno annusato le tracce delle piccole, hanno dato esito negativo nella zona di Cerignola, dove è ceto sia stato Matthias. Ma dove si perdono le tracce di Alessia e Livia?

 

Un particolare inquietante preoccpua molto Irina.

 

CLICCA QUI >> PER CONTINUARE A LEGGERE



  PAG. SUCC. >