BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BURLESQUE/ Christina Aguilera e Cher nel Paese delle meraviglie

Pubblicazione:

Christina Aguilera  Christina Aguilera

La sceneggiatura non brilla certo per creatività. La storia scorre in modo molto lineare con la Aguilera deus ex machina della situazione. Il regista ha preferito piuttosto puntare sulle suggestioni che il mondo vibrante del burlesque è in grado di evocare, cercando di attirare il pubblico in quel paese delle meraviglie così magico e alternativo. In realtà i riflettori sono tutti puntati sulla giovane star del pop, mentre alla sempreverde Cher è affidato un ruolo più marginale (interpreta solo due tracce), di madrina generosa rude solo all’apparenza. 

 


Siamo ben lontani dallo spettacolo spettacolare che Baz Luhrmann ha creato con Moulin Rouge, dove la drammaticità della vicenda e il genere del musical si sposano egregiamente. Bisogna precisare, però, che la Aguilera qui dà prova della sua professionalità, non solo come cantante (è anche produttrice esecutiva della parte musicale), ma anche come ballerina di coreografie brillanti e divertenti (curate da Denise Faye e Joey Pizzi). D’altronde il genere del burlesque è sintesi di elementi grotteschi, colorati, erotici e fortemente allusivi e il film cerca di percorrere questa linea di leggerezza con risultati non sempre convincenti. Per fortuna non manca la comicità di Tucci, che regala qualche momento divertente e riflessivo allo spettatore.     

 

(Marco Bolsi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.