BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANREMO 2011/ Il riassunto della terza serata 17 febbraio, "Nata per unire"

Pubblicazione:

La squadra di sanremo, foto Ansa  La squadra di sanremo, foto Ansa

SANREMO 2011 RIASSUNTO TERZA SERATA - Si vola. Una festa paesana, la banda con le majorette. Si atterra all'interno del teatro Ariston. In sottofondo una marchetta. Ballerini sul palco vestiti di rosso di bianco e verde. Un grande tricolore sventola. La bandiera italiana ricopre l'intero palco dell'Ariston. Magia! Suggestivo e d'impatto questo inizio di serata "Nata per unire".

Un capitan Gianni Morandi in gran forma entra in scena, Belen Rodriguez bellissima in tailleur che con l'altrettanto bella Elisabetta Canalis, azzarda un casquette ed un simulato bacio saffico, Luca Bizzarri e Paolo Kessisogiu bravissimi con un riuscitissimo omaggio al grande Giorgio Gaber “che ha solo un difetto” dichiara Luca “ci ha consigliato di fare questo mestiere”. Chiudono con capitan Morandi cantando allegramente “siamo tre cretini , siamo tre cretini”. Che sia una puntata sull'orgoglio gay? Riferimenti puramente casuali? Non lo sapremo mai.
 

“E adesso noi uomini restiamo qui e le donne in cucina” sentenzia Paolo scherzosamente. Era ora, ecco il Sanremo che avremmo voluto vedere. Peccato che stasera non è Sanremo. Almeno per quanto riguarda la competizione dei big in gara. Ma lo spettacolo non aspetta e quindi si parte. Inizio appropriato. Le vere sonorità popolari del nostro bel paese arrivano con la canzone “Viva l'Italia” di Francesco De Gregori cantata da un bravo Davide Van De Sfroos.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE IL RIASSUNTO DELLA TERZA PUNTATA DI SANREMO 2011



  PAG. SUCC. >