BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OSCAR 2011/ Il trionfo de Il discorso del Re, Natalie Portman e Inception in una serata di sbadigli

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa

Nessuna sorpresa, anzi qualche sbadiglio, nell'edizione numero 83 degli Academy Awards, per gli amici Oscar, il più importante riconoscimento cinematografico del mondo che, come ogni anno, è stato assegnato a Los Angeles. Ha vinto senza dubbio il gran favorito, Il discorso del re di Tom Hooper, candidato a 12 statuette e vincitore di 4, quelle per il miglior film, la miglior regia, il miglior adattamento e il miglior attore protagonista, Colin Firth.

 

Sconfitto quello che, per chi scrive, era il miglior film in gara, The Social Network di David Fincher, che si porta a casa i premi per la sceneggiatura, il montaggio e la splendida colonna sonora. Oltre a Firth, i migliori attori della serata sono stati Natalie Portman, splendida ballerina nel Cigno nero di Darren Aronofsky, emozionatissima nel ritirare il premio incinta; Christian Bale come non protagonista per The Fighter di Davi O'Russell e, nello stesso film, la grande Melissa Leo, premiata da un incontenibile - nonostante i più di 90 anni - Kirk Douglas.

 

Tra i film premiati vale la pena sottolineare Inception di Christopher Nolan, che per la sua vena visionaria ha vinto 4 importanti premi tecnici, come i migliori effetti speciali, miglior montaggio e missaggio del sonoro e miglior fotografia; mentre Toy Story 3, oltre allo scontato premio per il miglior film d'animazione (che peccato però non premiare il “redivivo” Tati de L'illusionista di Sylvain Chomet), vince anche quello per la canzone del veterano - secondo Oscar, 20^ nomination - Randy Newman.



  PAG. SUCC. >