BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL SANGUE E LA ROSA/ Riassunto ultima puntata e finale, 9 marzo 2011: Isabella lascia Giulio per Rocco – Gabriel Garko

Pubblicazione:

Giulio e Isabella in una scena della fiction  Giulio e Isabella in una scena della fiction

Il sangue e la rosa, riassunto ultima puntata e finale  - 9 marzo 2011 – Il sangue e la rosa ha regalato un travolgente e romantico finale nell’ultima puntata, andata in onda ieri sera, 10 marzo 2011. Ma prima di raccontarvi come si è conclusa l’epica avventura di Giulio (Mirko Petrini), Isabella (Isabella Orsini) e Rocco (Gabriel Garko) ecco la sintesi dell’ultimo avvincente episodio. Rocco e isabella riescono a sventare l’omicidio di Giulio Mancini, ordito dal cardinal Rospigliosi e dalla sfinge rossa, ma il giovane conte vuole scoprire la verità, così raggiunge il cantore Tavarelli per scoprire cosa sta complottando il cardinale. Ma la sfinge rossa viene a conoscenza del proposito di Giulio, così, dopo che nel frattempo sono stati uccisi i carbonari amici del conte, avvelena Tavarelli prima che Giulio riesca a parlargli nel foyer del teatro. Per scoprire la verità ed evitare di essere ucciso, Giulio finge di voler diventare frate e entra in clausura, lasciando Isabella. Guai anche per Rocco, che viene tradito dall’uomo che deve preparargli i documenti per fuggire, che spiffera tutto a Cesarone. Faustina scopre che Adelasia tradisce Cesarone con Rocco, tra i due c’è un duello e Cesarone lo uccide.

 

Nel frattempo Ludovico e Ortensia riescono a scoprire la vera identità di Isabella e cercano di ucciderla. La ragazza viene ferita da Kruger, complice di Ortensia e viene tratta in salvo da Rocco, che le dichiara tutto il suo amore. Adelasia sorprende Rocco e isabella in intimità e fugge via. Viene raggiunta da Faustina che la uccide per vendicare il fratello. Faustina verrà a sua volta uccisa dai popolani.

 

Giulio finge di essersi pentito della accuse e si confessa da Rospigliosi, il quale gli crede. Confida la sua finzione a Forleis, che a sua volta racconta tutto alla moglie Barbara. Rospigliosi tramite la sfinge rossa scopre la mezogna di Giulio e lo vuole avvelenare. Il conte si salva perché prima di bere l’acqua, ne aveva dato un goccio a un gattino che nascondeva nella sua cella.

Si precipita da Forleis per raccontargli l’accaduto e quando entra nel suo studio trova il mantello della sfinge rossa. L’uomo che ha ucciso suo padre e ha tentato di uccidere lui è il suo padrino?

 

CLICCA QUI >> PER CONTINUARE A LEGGERE



  PAG. SUCC. >