BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

WILD OLTRENATURA/ Riassunto ultima puntata 20 marzo 2011: l’uomo senza volto e Bear Grylls sulle montagne rocciose

Pubblicazione:

Si è conclusa la stagione del programma  Si è conclusa la stagione del programma

WILD OLTRENATURA – Italia 1 – riassunto ultima puntata 20 marzo 2011 – Wild oltre natura ha concluso una stagione di grande successo, con un’ultima puntata ricca di servizi mozzafiato, che ha incollato i telespettatori davanti a Italia 1. Ha commosso la storia di Joan, un ragazzo nato senza volto, ovvero con un viso deforme, che la chirurgia plastica e maxillo facciale hanno provveduto a sostemare, dando così al bambino sembianze normali. Un percorso di vita difficile per il coraggioso e simpatico Joan, che rifiutato dalla madre naturale ha causa del suo volto deturpato, è stato invece adottato da un famiglia che oltre a dargli una casa, ha dato a Joan tanto amore. Il ragazzo conduce una vita assolutamente normale e compensa il viso dai canoni “non tradizionali” con un fisico scultoreo che cura costantemente con lunghe sessioni di palestra. Ma Wild ha raccontato attraverso vari “file” presentati da Fiammetta Cicogna quanto può essere avversa la natura e di come l’uomo a volte osi troppo. Quindi le storie di un a fantina sopravvissuta a un terribile incidente a cavallo e di un uomo sopravvissuto all’attacco di un pericoloso orso grizzly.

 

Davvero incredibile la vicenda di uno studioso di rettili, morsicato dal pericolosissimo serpente stiletto. Si tratta di un rettile per il cui veleno l’antidoto non è stato ancora creato. Questo tipo di serpente si trova pressoché in tutto il continente africano e può essere letale o portare alla perdita di un altro. Lo studioso è stato morsicato dal rettile e ha praticamente perso il pollice di una mano.

Incredibile il wild file su impavidi sportivi che affrontano i tori in corride e sport affini. Un torero è stato incornato dall’animale si è salvato solo perché le corna non hanno trafitto i polmoni.

 

Storie a lieto fine per due animali. Un orso grizzly che si era spinto troppo a valle minacciando gli abitanti di un paese del Canada. Grazie alla bravura dei forestali e di un team di veterinari, l’animale è stato addormentato e riportato nei boschi a nord di Vancouver. Mozzafiato il salvataggio di un rottweiler che rischiava di annegare a causa di un uragano. La catena era rimasta incastrata al palo della casa, il padrone si era messo in salvo e il cane era rimasto nell’acqua. Due coraggiosi vigili del fuoco sono riusciti a liberarlo, con grande fatica perché il cane era molto pericoloso e spaventato e ha spesso tentato di azzannarli.

 

Gran finale con Bear Grylls, che ha dovuto affrontare la vita nelle Montagne Rocciose degli Stati Uniti. Grazie al coraggio e a cibi assurdi come millepiedi e serpenti il nostro wild boy ha portato a termine ancora una volta vivo e vegeto la sua ultima missione.



© Riproduzione Riservata.