BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE ANNOZERO/ Video – Santoro replica a Ferrara: io, almeno, non ho dietro Craxi, Berlusconi o la Cia

Pubblicazione:

Michele Santoro  Michele Santoro

Sulla questione oggetto dell’invettiva di Ferrara, poi, spiega: «Quando ci siamo occupati dell’inchiesta di De Magistris l’ho abbiamo fatto perché c’erano centinaia, forse migliaia di ragazzi in piazza a Locri, a Catanzaro e a Potenza i quali sentivano il fatto che si andava a togliere un’inchiesta ad un magistrato» come un indizio del fatto che «da quelle parti la giustizia non funzioni troppo bene». All’epoca, «non sapevamo neanche chi fossero Luigi De Magistris e Clementina Forleo. E’ che quando nascono storie nuove nascono anche personaggi nuovi».

Il giornalista, poi, azzarda un paragone per assurdo, e fa presente che se lui deve chiedere scusa, «il giorno in cui è stato condannato Previti per corruzione» sarebbe dovuto andare in tv e chiedere a Ferrara e Berlusconi di «andare in ginocchio a Montevergine». Dice di non averlo fatto perché si sarebbe detto: “Manca il contradditorio”. Una chiara stoccata al conduttore di Radio Londra che, per i 5 minuti della durata del suo editoriale, non ha, in effetti contradditorio alcuno. L’attacco finale: «Vedi Giuliano, quando faccio qualcosa io dietro di me non ho l’ombra dell’Unione Sovietica, di Craxi, di Berlusconi, del Vaticano e nemmeno della Cia, faccio qualcosa, mi assumo la responsabilità racconto una storia, e devo sempre, ovviamente, raccontare come va a finire».

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DI YOUTUBE DELLA RISPOSTA DI SANTORO A GIULIANO FERRARA  




< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >