BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI AMMINISTRATIVE/ La par condicio applicata ai talk show. Il “blitz” di Pdl e Lega

Pubblicazione:

Michele Santoro  Michele Santoro

LA PAR CONDICIO APPLICATA AI TALK SHOW - La maggioranza intende estendere, durante la campagna per le amministrative, le norme della par condicio anche ai tal show.

I talk show come le tribune politiche. E’ il principio che anima i dieci emendamenti presentati da Pdl, Lega e Responsabili per estendere le norme sulla par condicio anche a programmi di natura non strettamente politica. I provvedimenti, se approvati, porterebbero alla modifica della bozza di regolamento prevista per le elezioni amministrative del 15 e 16 maggio, e predisposta da Sergio Zavoli, presidente della Commissione di Vigilanza Rai. I dieci emendamenti sono stati discussi in commissione e vorrebbero estendere la nuova normativa a livello nazionale.

Circola voce che l’intento reale sia quello, in campagna elettorale, di far chiudere i talk, data l’impossibilità oggettiva di dare ad ogni eventuale politico presente in studio il medesimo spazio.  Le opposizioni annunciano battaglia, in virtù di un precedente pronunciamento del Tar sulla par condicio, l’interpretazione della quale non permetteva di considerare le trasmissioni di approfondimento come tribune politiche.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO



  PAG. SUCC. >