BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL GIOIELLINO/ Il film thriller sul crack Parmalat con un "messaggio" per l’Italia

Pubblicazione:

Una scena del film Il gioiellino (Foto Ansa)  Una scena del film Il gioiellino (Foto Ansa)

Gli sceneggiatori sono abili a gestire con ironia le informazioni, la suspense, i personaggi che Molaioli racconta con finezza, movimenti di macchina sapienti, usando con efficacia le musiche di Teho Teardo e il montagigo di Giogiò Franchini. Ma non solo: Molaioli sa controllare l’istrionismo di Toni Servillo, tenuto saggiamente a briglia corta, e non si fa mangiare il film - come successo per esempio a Incerti con Gorbaciof - permettendo a una Sarah Felberbaum sorprendente (nel film Laura Aliprandi) di giocare col suo charme.

Parafrasando De Gregori, è anche da questi particolari che si giudica un buon regista; e se il botteghino non pare aver premiato lo sforzo è chiaro che i premi potrebbero essere un buon risarcimento.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.