BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOMENICA CINQUE/ Corona chiede scusa alla madre di Sarah Scazzi in un videomessaggio

Pubblicazione:

Win for Life  Win for Life

CORONA CHIEDE SCUSA A CONCETTA SERRANO - Fabrizio Corona, invia un messaggio alla redazione di Domenica Cinque in cui, rivolgendosi a Concetta Serrano, la madre di Sarah Scazzi, le chiede scusa per essersi introdotto in casa sua.

 

 

Fabrizio Corona chiede scusa. In un video messaggio inviato a Domenica cinque, si rivolge a Concetta Serrano, la madre di Sarah Scazzi, nell’abitazione della quale, secondo une delle versioni dei fatti, si sarebbe introdotto di soppiatto per potere ottenere del materiale utile per un eventuale scoop. «Mi rivolgo a te perché dopo una settimana di polemiche all’esterno, e di tormenti nella parte più interna del mio animo, sento il bisogno, sopra ogni altra cosa, di chiederti scusa», dice Corona.

 

 

Il re dei paparazzi chiede il perdono della donna anzitutto per essere entrato in casa sua «in questo modo», per averla « spaventata» e aver «violato» la sua intimità «Peggio ancora, la tua sensibilità, il tuo dolore di mamma che con dignità sopravvive ad un lutto così profondo». Corona, in ogni caso precisa: «Le cose non sono andate proprio come hanno scritto i giornali». Le cose sarebbero andate in questo modo: «Ho suonato alla porta, poi mi sono avvicinato all’altra entrata e quasi non mi sono reso conto di essere già in casa tua. In un primo momento hai avuto paura, lo so che ti sei spaventata, ma poi abbiamo parlato a lungo, abbiamo chiacchierato del più e del meno, anche di Belen».

 

 

Corona racconta di essersi recato ad Avetrana, nelle vesti di collaboratore di Domenica cinque, «un rapporto nato da poco, quello con il programma, che mi da la possibilità di riscattare tantissime cose della mia vita, di provare a fare il cronista come forse avrebbe voluto il grande giornalista che è stato mio padre, Vittorio Corona». Qualcosa è andato storto: « sono precipitato ancora nell’inferno, nulla a confronto di quello che stai vivendo tu in questo momento di vita tormentato».

 

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO



  PAG. SUCC. >