BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

THE FIGHTER/ Un film sulla "seconda chance" che dal ring arriva fino all’Oscar

Pubblicazione:

Una scena del film The Fighter (Foto Ansa)  Una scena del film The Fighter (Foto Ansa)

Un legame che è soprattutto di sangue, di fratello maggiore verso fratello minore, di chi, nonostante una vita buttata via, ha insegnato tutto quello che poteva. E che è bastato. “È mio fratello, mi ha insegnato tutto. Senza di lui non posso farlo”. Amore fraterno, che come molte forme di amore, a volte fa male, ti porta all’inferno, ti costringe ad allontanarti, ma poi ricompare quel filo invisibile che guarisce tutte le ferite.

 

Bravissimi gli attori, da Bale e Melissa Leo - entrambi vincitori dell’Oscar e del Golden Globe come migliori attori non protagonisti - a Mark Wahlberg, tutti uniti nel valorizzare il tono non ruvido e greve, ma vissuto. Il regista ci fa sentire la miseria di questa piccola provincia americana, l’America vera, quella povera che arranca, quella sporca e sudata, quella che si droga fino a consumarsi per dimenticare i propri fallimenti, quella che puzza di catrame e che ha bisogno di credere che il ring - o altro -, vissuto con il cuore e il talento, può fare la differenza.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.