BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STRISCIA LA NOTIZIA/ Aggredito l'inviato Luca Abete dai dipendenti della Regione Campania

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Luca Abete  Luca Abete


STRISCIA LA NOTIZIA AGGREDITO LUCA ABETE - «L’intervento dei carabinieri— spiega l’inviato — ha consentito di terminare il reportage» . «Un po ‘ strappato’ e stropicciato ma ci vuole ben altro per sradicare l’Abete!». Non è la prima volta che all'inviato di Striscia accadono situaizoni del genere. D'altoro canto gli inviati di questo programma non temono di infilarsi in indagini fastidiose che arrivano a scomodare persone che non la fanno proprio liscia: essere malmenato da dipendenti pubblici però non è proprio una bella cosa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
17/04/2011 - Intervento (PROTEZIONE CIVILE OSSERVATORIO SISMICO LUIGI PALMIERI)

Carlos Sorrentino scrive a Caldoro per l'assegnazione dei mezzi della Protezione Civile giacenti da anni senza utilizzo La vicenda ha ripreso vigore dopo il servizio mandato in onda da "Striscia la Notizia". Ora il coordinatore del Nucleo "Osservatorio Sismico Luigi Palmieri" chiede che l'argomento venga affrontato Redazione Il coordinatore del Nucleo di Protezione Civile "Osservatorio Sismico Luigi Palmieri", Carlos Sorrentino, ha inviato una nota dopo il servizio mandato in onda dalla trasmissione satirica di Canale 5 "Striscia la Notizia" relativa all'assegnazione di mezzi della Protezione Civile giacenti inutilizzati. "Ha destato, non poco stupore - scrive - apprendere che la Regione Campania ha la disponibilità di un notevole numero di automezzi da destinare alle Strutture Comunali Protezione Civile. Beni, questi, inutilizzati da circa un decennio ed acquistati con fondi Europei. Nella suddetta circostanza un funzionario dello stessa Regione ha affermato, inoltre, di aver proceduto alla pubblicazione di un bando onde procedere all’assegnazione dei citati mezzi e che gli stessi sarebbero stati consegnati nell’arco di trenta giorni, in affidamento temporaneo ai Nuclei Comunali. Poiché questa determina di assegnazione, certamente risale al 2009, riteniamo, anche in considerazione che a tutt'oggi, i mezzi giacciono in un apposito parco-deposito, che venga rideterminata la graduatoria di assegnazione, anche in considerazione ...