BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUARTO GRADO/ Riassunto puntata ieri sera 15 aprile 2011: Ivano: ho toccato il cellulare di Sarah Scazzi non ho nulla da temere

Pubblicazione:

Sabrina Misseri e Sarah Scazzi  Sabrina Misseri e Sarah Scazzi

Quarto Grado. Riassunto puntata ieri sera 15 aprile 2011. Le novità sull'omicidio di Sarah Scazzi - Ieri sera Salvo Sottile a Quarto Grado è tornato sull’omicidio di Sarah Scazzi, in collegamento da Avetrana c’era Ivano Russo, il ragazzo per il quale, stando a quanto scritto dai giudici, Sabrina avrebbe ucciso Sarah Scazzi, in una crisi di gelosia. Salvo Sottile chiede cosa manca di più a Ivano di Sarah Scazzi: “Sarah era una ragazzina di 15 anni che mi veniva ad abbracciare ogni volta che mi vedeva – risponde Ivano -  E questo sicuramente mi manca”.
L’ultimo ricordo che ho di lei era al pub, al bancone. E’ venuta a salutarmi e mi ha detto “Ivano, ti voglio bene”. E’ un ricordo che mi fa stringere il cuore”. Salvo Sottile chiede poi al giovane se pensa spesso alla ragazzina uccisa che settimana scorsa avrebbe compiuto 15 anni. “Non ci penso spesso, ma nei momenti morti sì. Non mi sento in colpa per quel che è successo. Certo se l’avessi saputo prima, potendo tornare indietro, sicuramente avrei aiutato Sarah.. avrei fatto il possibile”, ha aggiunto.
Il servizio di Quarto Grado mette in luce il difficile rapporto che si è venuto a creare tra Sabrina e Ivano in questi mesi, i sospetti e le accuse. E ancora, si cerca di capire quale sia stato il ruolo di Ivano quel 26 agosto, quando Sabrina lo chiamò alle 15.20. Sabrina racconta ad Ivano di aver strappato le pagine del diario di Sarah in cui parlava di lui, per proteggerlo. Ivano prende la faccenda troppo superficialmente, come ammetterà in seguito. Poi racconterà agli inquirenti che in quei giorni della confessione di Michele Misseri Sabrina gli aveva confidato che suo padre aveva esagerato la versione e non era vero che Michele Misseri aveva fatto violenza sul corpo di Sarah. Ivano Russo alza le sopracciglia nel momento in cui il video di Quarto Grado ne parla come il vero movente del delitto.

Circa la convocazione per il prelievo del dna della scorsa settimana, Russo dice: “Mi ha abbastanza sorpreso. Ma se può essere utile, va bene. Non ho nulla da nascondere”.
Salvo Sottile ha poi chiesto a Ivano Russo se avesse mai toccato il cellulare di Sarah ed egli risponde: “Si parecchi giorni prima, ho toccato quel cellulare. Può anche darsi. L’ho toccato due o tre volte”.

Cosa diresti a Sabrina se la incontrassi oggi, le chiede Salvo Sottile: “Se sa qualche cosa – risponde Ivano-, se è stata lei, di far riposare Sarah in pace, di dire tutto, sempre che sia lei”. E dice di non aver mai visto gelosia da parte di Sabrina, solo un rapporto di amicizia, “Tranne che nell’ultimo periodo alcuni miei amici mi hanno aperto gli occhi e mi sono un po’ allontanato, solo per non creare fraintendimenti”.

CLICCA QUI SOTTO > PER GUARDARE IL VIDEO



  PAG. SUCC. >