BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUARTO GRADO/ Video, strage di Erba l'intervista ad Azouz: "Olindo e Rosa? Forse innocenti"

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa

QUARTO GRADO VIDEO STRAGE DI ERBA - Quarto grado ieri sera si è occupato dei dubbi che circolano sui veri autori della strage di Erba. Rosa e Olindo non sono i colpevoli? Sono i dubbi che ovviamente alza la difesa nell'attesa della riapertura fra un paio di settimane del processo in Cassazione.  E' vero che i due si sono auto dichiarati colpevoli, ma i dubbi restano. Certe intercettazioni telefoniche fatte sentire ieri sera ad esempi, quando i due non erano ancora stati fermati e non sapevano di essere sorvegliati, in cui si dicono tranquilli perché loro non hanno fatto niente. le tracce del massacro, poi, che rivelano fora ella presenza di altre persone; i tempi stessi della strage.

Quarto grado ha poi mandato in onda una intervista con il tunisino Azouz, marito della donna uccisa, Raffaela Castagna, e padre del bambino anch'esso ucciso in quella notte di follia omicida. Per Azouz, confermare la condanna di Rosa e Olindo vorrebbe dire che non è stata fatta giustizia. Il caso andrebbe riaperto. Esclude una vendetta legata ai suoi rapporti con il crimine. Azouz infatti era uno spacciatore. «Dove abita mio fratello e i miei parenti c'erano altri due bambini e allora potevano colpire anche i miei nipoti questa pista non ha senso, è inutile, si stanno arrampicando sugli specchi, è assurdo» dice. Poi, dice ancora, suo figlio conosceva l'assassino. A «Quarto Grado» Azouz Marzouk rivela i suoi dubbi.

«Il primo punto che mi fa veramente pensare è stato quello schizzo di sangue che c'è nella porta posteriore dell'ingresso della casa dove è successo il delitto, dove c'è il sangue di Raffaella che è stata colpita all'inizio da una persona che c'è già dentro». Poi la posizione del bambino con le braccia aperte, come è stato trovato. Per Azouz vuol dire che suo figlio conosceva l'assassino. Quando lo hanno trovato era sul divano sdraiato a testa in alto, con le braccia aperte, un bambino quando non conosce la persona d'istinto gli viene di nascondersi non di aprire le braccia.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER VEDERE IL VIDEO DELL'INTERVISTA DI QUARTO GRADO AD AZOUZ



  PAG. SUCC. >