BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LONDON BOULEVARD/ La ricerca di un riscatto dove il bene finisce vittima del male

Una scena del film London Boulevard (Foto Ansa) Una scena del film London Boulevard (Foto Ansa)

Pur mantenendo fede alla propria natura altruista e al desiderio di cercarsi una vita migliore, avrebbe potuto fermarsi un attimo a riflettere. Circa il fatto che se sei in un giro criminale, forse è difficile uscirne. Non importa quanto forte tu sia, quanta determinazione ti spinge a raggiungere la luce in fondo al tunnel. Poco conta se sei tanto sicuro di te, da marciare contro il grande capo. Ci sarà sempre qualcuno, quando meno te l’aspetti, pronto a fartela pagare.

Accade così, che se in The departed il bene e il male convivevano come facce di una stessa medaglia, in London Boulevard è il male a farla da padrone. Perché qui il bene fa una brutta fine. Un’emozione accomuna i due film. Lo stupore per il finale. Se ci si arriva, in questo caso. Perché il ritmo lento iniziale e la sensazione che nella trama convivano due film che a stento si incontrano (la storia d’amore con Charlotte e i rapporti di Mitchel con la criminalità) fanno pensare, a tratti, di aver sbagliato sala.

© Riproduzione Riservata.