BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TUTTI IN PIEDI/ Dove vedere in diretta tv e streaming l’evento anche su Facebook di Santoro in piazza con la Fiom. 17 giugno 2011

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Michele Santoro  Michele Santoro

Stasera alle 21.00 Tutti in piedi, da seguire in diretta streaming e tv. Tutti in piedi è l’evento creato da Michele Santoro, che festeggia a Bologna insieme alla Fiom i 110 anni di fondazione del sindacato dei metalmeccanici. La kermesse di stasera, 17 giugo 2011, al parco di Villa Angeletti, in via de' Carracci, a Bologna sarà una manifestazione – trasmissione, così viene definita nel sito ufficiale, che vedrà la partecipazione, oltre al conduttore e giornalista di Annozero, di volti noti del mondo della musica, attori, comici e politici, tra i quali Elisa Anzaldo, Maurizio Crozza, Serena Dandini, Teresa De Sio, Antonio Ingroia, Max Paiella, Daniele Silvestri, i Subsonica, Marco Travaglio, Vauro e tanti altri, che si esibiranno o parleranno sul palcoscenico. “Se ancora una volta raggiungeremo il nostro obiettivo – “urla” il  sito della manifestazione - dimostreremo che per quanto cerchino di ridurre gli spazi di libertà niente potrà più impedirci di manifestare il nostro pensiero”. Non solo si è mobilitato il web con dirette streaming (in modo da potervi permettere di seguire l’evento in tempo reale dal vostro pc), di cui vi diamo indicazioni alla pagina seguente, ma Tutti in piedi è già iniziato su Facebook, dove da giorni ci sono attivissimi fan che pubblicizzano e hanno già cominciato a rendere vivo l’evento di stasera. Sarà infatti possibile commentare in diretta la manifestazione di Bologna dalla pagina Tutti in piedi creata su Facebook. Intanto sembra plausibile il passaggio di Santoro a La 7, dove potrebbe traghettare anche il suo programma, Annozero. vedremo se nella trasmissione manifestazione di stasera saranno resi noti altri dettagli sul futuro professionale, o forse anche politico, dell'anchor woman che lascia la Rai.



  PAG. SUCC. >