BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SATIRA/ Bossi: ministeri al nord e Lampedusa al centro... del Lago di Garda!

Pubblicazione:

Renzo Bossi (Foto Ansa)  Renzo Bossi (Foto Ansa)

In Parlamento sono tutti impegnati ventre a terra a discutere sulla manovra da 47 miliardi. Non sono ammesse distrazioni. La maratona sarà lunga, anzi per il Pdl sarà lunga-lunga - come ama ripetere il premier Berlusconi -, e bisogna serrare le fila. Gli unici che si concedono qualche pausa di troppo sono i leghisti.

Sempre più spesso in questi giorni si assentavano dall’aula invocando “improrogabili bisogni istituzionali” e poi nei corridoi del Transatlantico i cronisti politici li vedevano impegnati in fitti e misteriosi conciliaboli, attorno a bozze di un testo che nessuno però poteva neanche lontanamente intravvedere. All’avvicinarsi dei curiosi, infatti, tentavano in tutti i modi di depistare gli intrusi.

L’europarlamentare Erminio Boso, per esempio, ogni volta che vedeva aggirarsi volti sconosciuti, alzando artatamente il tono della voce cominciava a declamare i 106 modi con cui si vanta di saper cucinare la carne di orso, di cui è ghiotto, talmente ghiotto che una volta ha cercato di entrare nel parco di Yellowstone con la scusa di “volersi gustare finalmente dal vivo il mitico orso Yoghi”, ma le guardie forestali lo hanno riconosciuto dalle foto segnaletiche fatte loro pervenire di nascosto da Winnie The Pooh, lontano parente di un famoso quartetto canoro italiano.

Ora però il fitto mistero è finalmente caduto, grazie a Licia Colò. La conduttrice di “Alle falde del Kilimangiaro”, agghindata da Bubu, è riuscita ad avvicinare Boso, che alla vista dell’orsa l’ha subito rincorsa dimenticando la bozza segreta nella borsa. Di che si tratta, dunque? A interessare così tanto i parlamentari padani è un disegno di legge, fatto a mano con i pastelli colorati, nientepopodimeno che dal figlio dello stesso Senatur.

Che cosa si è inventato Renzo Bossi? Il “Trota” ha vergato di suo pugno il “Pensierin legislativ per fa’ turna’ indre’ i ministeri chì al Nord, a ca’ nostra” (cioè il “Progetto di legge per far tornare i ministeri qui al Nord, a casa nostra”). Più semplicemente denominato il “Pdl salmone”, perché - come dice il Trota - “bisogna far risalire la corrente ai ministeri: da là a quà” (con l’accento per rafforzare il concetto). In pochi articoli c’è la mappa con tutti i trasferimenti dei ministeri al Nord, che siamo in grado di anticiparvi. Articolo per articolo.



  PAG. SUCC. >