BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UK/ La "vendetta" di Hugh Grant contro Murdoch grazie al caso di una bambina rapita

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Rupert Murdoch e Rebekah Wade  Rupert Murdoch e Rebekah Wade

MURDOCH A SORPRESA - Al punto che la famiglia si era convinta del fatto che Milly era ancora viva ed era tornata a sperare nella sua liberazione, anche se in realtà lei era già morta da diverse ore. News of the World avrebbe messo fuori strada gli stessi investigatori. Più tardi si sarebbe scoperto che la ragazzina era stata rapita e uccisa da un maniaco. Hugh Grant ha colto così la palla al balzo, affermando nel corso di «The Early Show»: «Questo è il momento decisivo, in cui il pubblico inizia a vedere e sentire quanto fossero bassi e disgustosi i metodi di quel giornale. E ciò che si scoprirà presto è che non erano soltanto i metodi di quel giornale». Secondo Grant infatti «quasi tutti i tabloid inglesi erano smaniosi di intercettare i telefoni». Per Grant è il coronamento della vittoria di una battaglia intrapresa già alcuni anni or sono. Anche perché nel frattempo è emerso che tra gli intercettati c’erano anche i parenti delle vittime degli attentati dell’11 settembre e dei militari morti in Iraq o in Afghanistan. Una vicenda di cui si sapevano molti particolari già da tempo, ma che ha scatenato l’indignazione quando il 5 luglio scorso è venuta alla luce anche la storia della 13enne Milly. A quel punto le autorità britanniche hanno iniziato ad arrestare i responsabili dello scandalo, e Murdoch si è trovato così in imbarazzo da prendere una decisione prima impensabile: chiudere un settimanale che vendeva tre milioni di copie ogni domenica e che esisteva da 168 anni.

 

(Pietro Vernizzi)

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.