BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TAMARREIDE/ Video Mediaset terzultima puntata: la furiosa lite tra Cristiana e Melissa e la "punizione" del gruppo

Pubblicazione:

Cristiana Mirò, protagonista della lite  Cristiana Mirò, protagonista della lite

Attimi di furia a Tamarreide. Come vedrete nei video Mediaset alla pagina seguente, nella quinta puntata di Tamarreide e terzultima si è acceso un litigio furibondo a bordo dello sleeper bus che ha fatto tappa a Torino tra Cristiana Mirò, la tamarra di 19 anni di Milano e Melissa, la tamarra romagnola dal carattere deciso e spigoloso. Nel corso di una nottata all'interno del pullman, Cristiana ha avuto problemi di meteorismo. infastidita dal comportamento poco risopettoso della compagna di viaggio, Melissa l'ha rimproverata. A quel punto è riemerso l'entico astio tra le due tamarre (ricordate la quasi rissa scattata nelle cucine del ristorante di Roma) che apparentemente sembrava sopito. Melissa e Cristiana hanno cominciato a insultarsi pesantamente, fichè Cristiana si è alzata per affrontare fisicamente Melissa. Ne sarebbe scaturita una rissa se Manuel e Claudio non avessero fisicamente impedito alla milanese di avvicinarsi alla romagnola. la Mirò, tuttavia, esasperata dalla situazione e forse ulteriormente innervosita dal fato di essere stata bloccata dai ragazzi, ha afferrato una lampada posizionata vicino a lei e l'ha lanciato, graffiando leggermente sia Claudio che Manuel. Il conflitto con Melissa non si è risolto e i tamarri hanno deciso di istituire una sorta di "tribunale" per decidere le sorti di Cristiana, proprio come era accaduto nella tappa di Napoli con Angelica, Se la partenopea è stata allontanata, per la milanese la decisione è stata meno drastica. Il gruppo ha deicso di non cacciare Cristiana, ma le ha inflitto una punizione decisamente pesante per la giovane tamarra. Se non avete visto la puntata del programma di Italia 1 condotto da Fiammetta Cicogna, scopritela nel video alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >