BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MONTE CARLO/ Una principesca "favola" estiva che evita il facile moralismo

Pubblicazione:

Una scena del film Monte Carlo  Una scena del film Monte Carlo

Prendi Gossip Girl, rivestila in stile Disney e trasportala in Europa. Ecco a voi Monte Carlo, una fiaba romantica ambientata tra Parigi e la Costa Azzurra dove tre Cenerentole americane in trasferta nel Vecchio Continente impareranno un paio di cose sull’amore e sull’amicizia, prima di imboccare le rispettive strade verso la vita adulta.

Sulla scia delle commedie per adolescenti come Un principe tutto mio, il film diretto da Bezucha racconta una storia d’altri tempi, adattata da un romanzo di Jules Bass che, inizialmente, doveva coinvolgere Nicole Kidman e Julia Roberts e puntare al target di Sex and the City. Invece, le protagoniste sono le giovani star rese famose dalla teen series americane (Selena Gomez dei Maghi di Waverly, Leighton Meester di Gossip Girl e Katie Cassidy), che interpretano tre ragazze appena diplomate in partenza per una vacanza estiva nella Ville Lumière.

In realtà, il progetto coinvolgeva solo Grace ed Emma, amiche da sempre, ma all’ultimo minuto si unisce anche Meg, la futura sorellastra di Grace, una tipetta ombrosa che soffre per la perdita precoce della madre. Nella capitale francese il trio si ritrova a seguire un tour-parodia, che prevede un albergo senza stelle, una visita frettolosa alla Tour Eiffel e una fugace veduta da lontano di Notre Dame.

Perdere il pullman si rivela la loro fortuna: in fuga dalla pioggia, le tre amiche si rifugiano in un hotel di lusso e qui Grace viene scambiata per un’ereditiera inglese, odiosa e insopportabile, dal pomposo nome di Cordelia Winthrop-Scott. L’equivoco porta il gruppetto in trasferta a Montecarlo, tra le feste di beneficenza, i giovani rampolli che le accompagnano al ballo e una zia snob che riconosce lo scambio di persona, ma accetta di stare al gioco.



  PAG. SUCC. >