BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STRAGE OSLO/ Breivik ispirato da Dogville? Von Trier fa mea culpa

Pubblicazione:

L'attentato a Oslo  L'attentato a Oslo

«DISPIACIUTO PER IL FILM» - «Le mie intenzioni con Godville erano completamente opposte – ha dichiarato il regista -. Nello specifico volevo esaminare se possiamo accettare un protagonista che si prende una vendetta nei confronti di un’intera città. E qui io prendo completamente le distanze dalla vendetta. E’ un modo per rendere il protagonista e i nostri sentimenti più sfumati e forse persino per smascherarli, e quindi non esistono solo bianco e nero». Von Trier ha quindi aggiunto: «E così ci si potrebbe chiedere se sono dispiaciuto per avere fatto quel film. Sì, se davvero ha prodotto questo effetto allora mi dispiace averlo girato».

 

«PARTITO XENOFOBO» - Ma von Trier, pur accettando le critiche per il ruolo involontario che può aver giocato nei piani di Breivik, nello stesso tempo ha attaccato il Partito Popolare Danese per il fatto di non essersi reso conto che la sua «ostilità nei confronti degli stranieri» e la sua «islamofobia», per usare le parole del regista, possano a loro volta avere influenzato Breivik. Von Trier ha puntato il dito contro il leader del partito, Pia Kjaersgaard, per il suo ruolo esercitato nell’agitare i pregiudizi contro musulmani e stranieri. Non è la prima volta che, dopo la strage del 22 luglio scorso, qualcuno muove delle critiche di questo tipo.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >