BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TENUTA IN OSTAGGIO/ Film ad alta tensione su Rai Due, tratto da una storia vera. Stasera, 20 agosto 2011

Pubblicazione:

Fonte: Fotolia  Fonte: Fotolia

Tenuta in ostaggio - Se la sfida tra le reti ammiraglie di Rai e Mediaset si gioca tra la storia d’amore direttamente da Bollywood, con Il mio cuore dice sì, e la replica di Ciao Darwin 5 – L’anello mancante, con Paolo Bonolis e Luca Laurenti, coppia esilarante che anche nelle riproposizioni delle vecchie puntate continua a mietere discreti ascolti, anche i diversi film proposti dagli altri principali canali tv potrebbero attrarre stasera l’attenzione del pubblico italiano. E di pellicole ce n’è per tutti i gusti, dal film per la famiglia Richie Rich – Il più ricco del mondo, con la morale di fondo che i soldi non fanno tutto se mancano gli amici, al film drammatico italiano I girasoli, per la regia di Vittorio De Sica, con Sophia Loren e Marcello Mastroianni.
Il sabato sera di Rai Due invece è all’insegna dell’alta tensione, con il film drammatico, mix di suspence e azione, Tenuta in ostaggio. Dietro la trama della pellicola di stasera c’è una storia di vita reale: quella di Michelle Renee, che, dopo il terribile episodio avvenuto nel 2000 che ha segnato la sua esistenza, ha anche deciso di scrivere un libro a riguardo.
La protagonista, che nel film si chiama Michelle Estey, è l’assistente del vicepresidente della Uninational Bank, uno dei più importanti istituti finanziari americani. Vive da single con la figlia Brea, un’esistenza serena. Finchè un fatto non sconvolge le loro vite: tre malviventi le tengono in ostaggio nella loro stessa casa e costringono Michelle a rapinare la banca per cui lavora. Se qualcosa dovesse andare storto, madre e figlia non avrebbero scampo: le due donne, infatti sono collegate entrambe a un ordigno esplosivo, che, se la rapina non andasse a segno, si innescherebbe causando la morte di entrambe. La vicenda, dopo essersi conclusa fortunatamente senza che madre e figlia perdessero la vita, si fa più complicata. Michelle infatti da vittima sotto shock di questa terribile vicenda diventa la sospettata principale, sottoposta alle indagini dell’Fbi.




  PAG. SUCC. >