BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FRIGHT NIGHT/ Lontano da Twilight, un remake sui vampiri che si prende troppo sul serio

Pubblicazione:

Una scena del film Fright Night  Una scena del film Fright Night

Per il resto la storia scivola via senza grossi problemi, anche se i difetti non mancano, come il non sempre convincente restauro del personaggio di Peter Vincent (interpretato da un irriconoscibile David Tennant) o la scrittura un po’ stereotipata di certi passaggi. In cabina di regia Gillespie fa un buon lavoro, che si fa notare soprattutto nelle sequenze più dinamiche.

Dove il film sembra fare un passo falso è nel suo prendersi forse un po’ troppo sul serio. Non fraintendetemi: il film non pensa di essere un capolavoro e non si comporta di conseguenza, ma una buona dose di senso dell’umorismo avrebbe giovato alla pellicola (tant’è che quando fa capolino tra denti affilati e inseguimenti in stanze buie, il film guadagna in leggerezza e ritmo).

In sostanza, questo remake di Ammazzavampiri non è doloroso, ma nemmeno riesce a farci rimpiangere il film originale. Nonostante tutto fili liscio, dalla regia alla recitazione, Fright night è in sostanza uno dei tanti remake inutili. Ce lo dimenticheremo ben presto.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.