BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EMMA MARRONE/ Canta "Sarò libera" a I migliori anni (video)

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Emma Marrone è stata ospite ieri sera della prima puntata della nuova stagione de I migliori anni, il programma di varietà di Rai Uno condotto da Carlo Conti. Per l'occasione, la cantante si è esibita in prima televisiva presentando il suo nuovissimo singolo, la canzone Sarò libera, che anticipa il nuovo disco in uscita ormai fra pochi giorni, precisamente il 20 settembre. Ottima prestazione live della brava cantante che nel corso della serata aveva presentato anche una interpretazione di una canzone di Mina, E se telefonando. Una brutta notizia invece per i fan che l'attendevano oggi a Napoli per la presentazione del nuovo singolo. La stessa Emma Marrone ha infatti annunciato poco fa sulla sua pagina ufficiale Facebook che l'evento è stato rimandato: "Non si terra' oggi a Napoli l'evento di presentazione di "Sarò libera" il nuovo disco di Emma in uscita il 20 settembre. A causa di un grave motivo familiare, la cantante salentina ha infatti deciso di annullare l'annunciato appuntamento e l’esibizione itinerante per le vie della città.Scusandosi con tutti coloro che la attendevano nel capoluogo partenopeo Emma terrà informati i suoi fan delle prossime attività promozionali che la vedranno coinvolta, attraverso la sua pagina ufficiale". Speriamo che il grave motivo familiare non sia nulla di serio e tutti i fan attendono di rivederla presto in mezzo a loro. Intanto Emma ha rilasciato una intervista al quotidiano La Repubblica, spiegando perché continua a cantare canzoni di altri autori: le manca il coraggio di cantare le cose che scrive, ha detto. Un coraggio che sicuramente le arriverà, considerando la sua statura di interprete, il passo successivo verso l'interpretazione di proprie canzoni sarà naturale. Parlando delle sue maggiori influenze, Emma ha citato Mina, Gianna Nannini, Loredana Bertè. Aggiungendo: "Soprattutto della Bertè mi piace quel suo modo naturale di interpretare da artista intelligente che non si prende mai troppo sul serio". Delle sue canzoni, invece ha detto: "Per il momento preferisco tenerle nel cassetto e quando trovo delle melodie, le butto giù nel mio telefonino: spero di non perderlo mai, altrimenti sai che risate si farà chi lo trova. Mi manca il coraggio di cantare cose mie, so che oggi sarebbe più semplice perché la gente mi conosce, ma preferisco pensare di pubblicarle quando avranno voglia di cercarle e ascoltarle per quello che rappresentano davvero".



  PAG. SUCC. >