BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

DELITTI ROCK/ Rai Due indaga sui casi irrisolti delle celebrità scomparse

RaiDue riapre le indagini su alcuni casi irrisolti della storia del Rock con “Delitti rock”, la nuova serie televisiva in onda in seconda serata da questo lunedì 19 settembre. ANGELO OLIVA

Amy WinehouseAmy Winehouse

RaiDue riapre le indagini su alcuni casi irrisolti o poco chiari della storia del Rock con “Delitti rock”, la nuova serie televisiva in onda in seconda serata da questo lunedì 19 settembre alle ore 23:15. Michael Jackson, Elvis Presley, Luigi Tenco, Bryan Jones Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Sid Vicious & Nancy Spungen, Janis Joplin, Jim Morrison ed Emy Winehouse sono solo alcuni dei miti del Rock scomparsi tragicamente, spesso in circostanze poco chiare o mai chiarite, ed a volte ancora aperte, che verranno raccontate in ogni puntata, considerando il vissuto ed i sentimenti dei protagonisti del momento: ogni persona ricorderà quel giorno ed i momenti vissuti, mettendo in luce un punto di vista soggettivo ed efficace, senza deludere gli appassionati ed i fan. La serie sarà caratterizzata da indagini sulla scena del crimine, da montaggi e linguaggi stile CSI, video degli archivi Rai e fumetti a sottolineare eventi e personaggi non disponibili ad interviste o non più in vita. Ogni sera vedrà protagonista in studio un artista italiano scelto ad hoc per i suoi vissuti, ammirazione, aneddoti e legami con il personaggio Rock trattato in puntata, chiamati amichevolmente “Portatori sani di Rock”. “Delitti Rock”, trasposizione televisiva dell'omonimo libro, era un progetto nato e pensato per la conduzione di Giorgio Faletti che rinunciando, a causa dei numerosi impegni internazionali come scrittore, ha fatto ricadere la scelta e sfida su di un personaggio insolito al piccolo schermo: l'attore e doppiatore Massimo Ghini. “L'attore é stato”Sghinizzato”, dichiara il registra e co-autore Rinaldo Gasperi alla presentazione della serie alla stampa “per renderlo meno attore e più narratore. Ora la conduzione risulta più fisica e più di “movimento”. “Guiderò i telespettatori nei ricordi e nelle storie che coinvolgono nomi illustri del Rock” dice Massimo Ghini “ Il programma sarà un racconto-giallo che ripercorrerà la cultura e la musica di molte generazioni, facendo riflettere sulle fragilità d'animo degli artisti del rock più straordinari” L'autore del programma, Ezio Guaitamacchi aggiunge: “La morte prematura di alcune celebrità ha avuto l'effetto di far passare questi personaggi dalla cronaca alla storia, dalla realtà al mito.