BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRESADIRETTA/ Riassunto della puntata di ieri, 18 settembre, "Senza soldi"

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Presadiretta  Presadiretta

Ha ripreso la sua programmazione "Presadiretta" il programma di Raitre condotto da da Riccardo Iacona. Il titolo della prima puntata andata in onda ieri 18 settembre era "Senza soldi". "Presadiretta andrà in onda per un totale di cinque puntate che saranno trasmesse ogni domenica sera alle ore 21 e 30 fino al 16 ottobre. A febbraio è poi previsto che il programma riprenda con altre undici puntate.  Inchieste e reportage sui temp più scottanti del momento:l'interesse per il programma è alto e lo dimostra il debutto di ieri sera che ha visto un'audience di ben 2.725.000 spettatori con uno share dell'11,7%. "Presadiretta" sa scegliere argomenti che toccano il cittadino italiano, ecco il perché di un tale successo di pubblico. Ieri sera si parlava infatti di crisi economica e manovra finanziaria, temi caldissimi. Le domande poste nel reportage toccavano la questione se l'attuale governo sarà in grado di portare il Paese al sicuro dalle speculazioni in atto sui mercati, come mai siamo arrivati a questa crisi, quanto posti di lavoro si sono persi nell'industria, l'evasione fiscale. Un tuffo dentro la crisi finanziaria che sta colpendo l'Italia ma anche tutto il mondo occidentale. Si è parlato anche di crisi della politica in un racconto di  Domenico Iannacone, Raffaella Pusceddu, Vincenzo Guerrizio, Danilo Procaccianti e Elena Stramentinoli. Senza soldi dunque, per una Italia che deve fare i conti con la crisi economica dei mercati che colpisce il mondo, ma anche con una serie di scandali, di impunità di diversi politici (riferimenti ovvi al capo del governo), la corruzione, le inefficienze che durano da decenni. Reportage quello di Presadiretta che scava in quanto difficilmente si legge ad esempio sui giornali. Durante il programma andato in onda ieri sera ad esempio sono state presentate interviste ad artigiani e imprenditori piccoli e grandi del Nord est, e sempre approfondendo la realtà di quella zona d'Italia sono stati sentiti rappresentanti di gruppi anti meridionali. Quello spaccato di società un po' sommersa che proprio ieri celebrava a Venezia con la Lega di Bossi la Festa dei popoli padani.



  PAG. SUCC. >