BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STASERA SU SKY/ 25 settembre 2011: Brothers, Tre uomini e una gamba, La ragazza del lago, Un alibi perfetto

Pubblicazione:

Fonte: Fotolia  Fonte: Fotolia

Stasera su Sky 25 settembre 2011 - Tra i tanti film proposti da Sky nei palinsesti di stasera in prime time, la pellicola di Jim Sheridan con Jake Gyllenhaal Natalie Portman, Brothers. Il film racconta la storia drammatica di una famiglia sconvolta dalla guerra. Protagonista è Sam Cahill un ufficiale che sta per partire per la sua quarta missione in Afghanistan. È un giovane tranquillo, responsabile, figlio modello e marito ideale,  sposato con Grace, ex cheerleader del liceo, con cui ha avuto due bambine stupende. Suo fratello Tommy è tutto il contrario: dedito all’alcol e finito più volte in prigione, è il capro espiatorio del padre, Hank, che su di lui sfoga le proprie frustrazioni.
L’uomo attempato, che adora suo figlio Sam, esaltato come un eroe, è un veterano del Vietnam e uomo poco affabile. Quando Sam viene dato per morto al fronte, Tommy riprende in mano la propria vita e si prende cura di Grace e delle nipotine, finendo per innamorarsi della donna e vede in questo nuovo rapporto, più solido, un’occasione per dare una svolta alla propria esistenza. Ma Sam inaspettatamente farà ritorno, dopo essere scampato a un incidente e alla prigionia e questo sconvolgerà la famiglia, mettendo i due fratelli l’uno contro l’altro.
Tra i film italiani in onda stasera, il thriller La ragazza del lago, di Andrea Molaioli con Toni Servillo, Fabrizio Gifuni, Valeria Golino. Al centro della vicenda l’omicidio di una giovane donna, studentessa e giocatrice di hockey di nome Anna, che viene trovata nuda sulla sponda di un lago della provincia friulana. La ragazza è morta annegata. Sulla sua terribile morte indaga il commissario Giovanni Sanzio, un uomo dalla vita privata piuttosto complessa. Sanzio è un padre ruvido e introverso, nei confronti della figlia Francesca.
Inoltre la sua vita è segnata dalla malattia fisica che lo affligge, una dermatite atipica. Ai problemi fisici si aggiunge il difficile rapporto con la moglie,  che soffre di una malattia degenerativa del sistema nervoso, e non si cura di suo marito. L’indagine portata avanti dal commissario diviene l’occasione per andare a fondo delle proprie domande esistenziali. Sanzio è un professionista molto metodico e preciso, impegnato a fondo nel proprio mestiere: egli ricerca con precisione le ragioni del delitto, tra la vita pubblica e quella privata della ragazza. Riuscirà così a riportare quel principio di ordine messo in crisi dallo sconvolgimento dell’omicidio.



  PAG. SUCC. >