BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL COMMISSARIO MONTALBANO/ Anticipazioni. La fiction con Zingaretti sfida Dov’è mia figlia. 8 settembre 2011, 21.20 Rai Uno

Pubblicazione:

Luca Zingaretti  Luca Zingaretti

Il commissario Montalbano. Anticipazioni. La fiction con Zingaretti sfida Dov’è mia figlia. 8 settembre 2011, 21.20 Rai Uno - Il prime time di stasera è ancora all’insegna delle fiction, per quanto riguarda le ammiraglie di Rai e Mediaset. Rai Uno, come ieri sera propone una replica, stavolta de Il Commissario Montalbano, con l’episodio “La pista di sabbia”, mentre Canale 5 propone una novità: se ieri sera partiva la seconda stagione di una fiction, Anna e i cinque 2, stasera è la volta di una miniserie, Dov’è mia figlia?, con Claudio Amendola e Serena Autieri, e ancora Nicole Grimaudo, Giulia Bevilacqua, Valentina Carnelutti, Simon Grechi. Amendola veste i panni dell’ affermato ingegnere Claudio Valle, la cui figlia sedicenne scompare improvvisamente nel nulla, senza che i genitori ricevano richieste di riscatto o gli amici ne sappiano niente. Claudio inizia a cercarla da solo, ma la vicenda si complica, tra la moglie, l’amante, un vero incubo che assorbe la sua esistenza.
Nella prime time di oggi si segnala in particolare, la serata evento su La7 con la proiezione del film di Roberto Faenza e Filippo Macelloni sceneggiato da Gianantonio Stella e Sergio Rizzo, Silvio Forever, commentato poi nello speciale Tg La 7 condotto da Enrico Mentana, con ospiti Eugenio Scalfari, Giuliano Ferrara e Paolo Mieli.
Su Rai Uno torna la puntata de Il commissario Montalbano che vede protagoniste le corse dei cavalli: sia quelle più eleganti e raffinate della nobiltà siciliana, sia quelle clandestine organizzate dalla mafia. Montalbano ritrova una mattina un cavallo massacrato che si è accasciato morto sulla sabbia proprio in corrispondenza della casa del commissario. Montalbano inizia a indagare tra le corse dei cavalli e lungo il suo percorso incontra personaggi davvero originali: c’è la nobiltà siciliana con i suoi stereotipi, le abitudini e i costumi, poi ci sono i brutti ceffi dei cavallari, ancora gli intrighi della mafia, semplici delinquenti e, infine, i capo-rioni che tirano le fila dei delitti. Ma in tutto questo, ad allietare l’indagine del commissario sopraggiunge una bella amazzone amica di Ingrid. Montalbano dovrà essere molto scaltro per non cadere nelle trappole della soluzione più ovvia. Solo con uno stratagemma molto acuto riuscirà a stanare i colpevoli. E a complicare l’impresa si aggiunge la trappola in cui cade Galluzzo che finisce accusato di omicidio.



  PAG. SUCC. >