BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAPODANNO CINQUE/ Il buon anno di Barbara d'Urso ed Enrico Brignano

Pubblicazione:

Barbara D'Urso  Barbara D'Urso

Barbara ha poi proseguito la lettura di alcune dediche giunte da casa e intanto, aspettando l'avvicinarsi della mezzanotte, si è continuato a ballare con l'orchestra di Casadei. A circa quindici minuti dalla mezzanotte, Ivan Cattaneo ha fatto ballare tutto lo studio con alcuni dei suoi pezzi più famosi, come "Una zebra a pois". Un breve spazio è stato dedicato anche ai momenti cult della carriera televisiva di Barbara D'Urso, ripercorrendo tutti i principali programmi da lei condotti, come lo Show dei Record o Pomeriggio Cinque, fino a Baila. La domanda conclusiva era: dopo aver fatto tutto questo, Barbara riuscirà a ballare il tango? A quanto pare si, perché la sua esibizione che è seguita subito dopo è stata davvero sorprendente. Per festeggiare la mezzanotte, Barbara ha invitato Little Tony ed ha voluto un panettone enorme, adatto a questa grande festa. Il panettone è arrivato in studio proprio a pochissimi minuti dalla mezzanotte e Barbara ha invitato a brindare tutti i suoi ragazzi. E' partito così il conto alla rovescia e a seguire sono proseguiti i festeggiamenti ancora all'insegna del ballo e della musica, con Edoardo Vianello che ha iniziato per primo, con il cantare "Il ballo di Simone". A seguire, anche Little Tony ha interpretato alcuni grandi successi della musica italiana, come "La spada nel cuore" e "24.000 baci". Per la gioia di tutte le donne poi, Barbara D'Urso ha voluto preparare anche una classifica dei sex symbol maschili di questo anno 2011 che è appena passato. Ci sono Thiago Alves, Mehcad Brooks, Costantino Vitagliano, Luca Argentero, Cristiano Ronaldo, Gabriel Garko. Le ospiti in studio hanno gradito in modo particolare questa carrellata di immagini. La festa è proseguita ancora con musica e balli e, per la par condicio, la classifica delle donne più sexy del 2011, tra cui Belen Rodriguez e Cecilia Capriotti.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.